Formula 1, Hamilton: "Stiamo facendo la storia". Vettel: "Deluso"

Le dichiarazioni dei piloti Mercedes e Ferrari dopo la gara di Formula 1 a Barcellona. Umori diversi nei due team.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Mercedes non si ferma: in Spagna quinta doppietta consecutiva in questo inizio di campionato 2019 di Formula 1. Stavolta è Lewis Hamilton a vincere la gara, dopo aver superato Valtteri Bottas alla partenza e aver poi mantenuto la testa fino al traguardo.

Una prova di forza da parte del cinque volte campione del mondo, nuovo leader della classifica piloti con 112 punti, 7 in più del compagno. Oggi ha preso anche il bonus del giro veloce in gara. Un vero dominio da parte dell'inglese, che ha gestito al meglio la corsa e non ha commesso alcun errore. Prestazione perfetta. Sono lui e il teammate gli unici contendenti per il titolo, non sembra esserci spazio per l'inserimento di altri rivali in questa lotta.

Nuovo weekend deludente per la Ferrari, che è stata battuta anche da Max Verstappen con la Red Bull. Gli aggiornamenti portati a Barcellona non sono stati sufficienti per colmare il gap dalla Mercedes e fare lo step avanti che tutti si attendevano. Sebastian Vettel e Charles Leclerc speravano di fare meglio nel GP di Formula 1 in Spagna. Tanto lavoro da svolgere ancora. I due giorni di test, martedì e mercoledì, saranno probabilmente utili.

Lewis Hamilton, Valtteri Bottas e Dieter Zetsche sul podio della gara di Formula 1 in Spagna
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas portano in trionfo il presidente Dieter Zetsche sul podio di Barcellona.

Formula 1, GP Spagna 2019: Hamilton e Bottas commentano la doppietta Mercedes

Hamilton ci teneva a battere il suo compagno a Montmelò e ce l'ha fatta. Voleva rispondere alla sconfitta subita a Baku ed è riuscito nel proprio intento. Una gara da 10 e lode per il cinque volte campione del mondo di Formula 1. Adesso si gode questo meritato successo, ma sa che la strada verso la conquista del sesto titolo in carriera rimane lunga.

Il team ha fatto un lavoro incredibile - spiega Lewis - e stiamo scrivendo la storia. Fare cinque doppiette consecutive è qualcosa che mi rende molto fiero di farne parte. Vedo il lavoro di tutti in fabbrica e in pista. Sono state gare difficili con Valtteri, ma comunque ho una bella macchina e non sempre riesco a guidarla perfettamente. Ad ogni modo sono riuscito a partire bene e sostanzialmente ho vinto la gara alla prima curva oggi. Sono felice e ringrazio tutta la squadra. Sono riuscito anche a fare il giro veloce e a prendere il punto bonus.

Stavolta Bottas deve accettare la sconfitta. Certamente non sarà felice di essere arrivato dietro al teammate, però continua confermarsi un serio contendente nella corsa al Mondiale. La sua crescita rispetto alle scorse stagioni è netta e deve continuare su questa strada in futuro, cercando di migliorare ulteriormente perché ha un rivale difficile da battere.

Alla partenza eravamo molto vicini - racconta Valtteri - e c'è stato un comportamento un po' strano della frizione al momento di rilasciarla. Qualcosa che non avevo mai sentito e questo mi ha fatto perdere del tempo. Come team è incredibile aver fatto la quinta doppietta consecutiva, è qualcosa di assolutamente positivo. Ho conquistato un buon bottino di punti, quest'anno ogni singolo punto conterà. Comunque voglio scoprire il perché della partenza negativa e del problema avuto.

Verstappen, Vettel e Leclerc nella gara di Formula 1 in Spagna
Verstappen ha beffato Vettel e Leclerc nella gara di Formula 1 a Barcellona

F1, Ferrari delude a Barcellona: Vettel e Leclerc devono arrendersi

Vettel allo start ha provato a infilarsi tra Hamilton e Bottas, ma non ci è riuscito. Anzi, ha effettuato una brusca frenata che ha finito per rovinare le sue gomme e compromettere poi la possibilità di salire sul podio. Una domenica deludente per il quattro volte campione del mondo, che sperava di avere una Ferrari maggiormente competitiva in Spagna.

Il bloccaggio alla partenza ha compromesso la mia gara - ammette Seb -. Avremmo potuto rimescolare le carte se mi fossi inserito tra le Mercedes con Charles. Per come è andata, abbiamo ottenuto il massimo possibile a livello di punti. Comunque speravamo di essere più veloci e consideriamo deludente questo weekend.

Anche Leclerc è scontento del proprio quinto posto finale dietro al compagno. Pure le sue aspettative erano superiori alla vigilia del gran premio, ma ben presto si è capito che la Ferrari non fosse al livello della Mercedes. E anche la Red Bull si è messa in mezzo con Verstappen. Serve voltare pagina ora.

Sicuramente ci aspettavamo di più qui - confessa Charles -, avevamo portato degli upgrade e non è stato un fine settimana facile. Dobbiamo lavorare e cercare di capire, abbiamo due giorni di test adesso. Spingeremo al massimo per comprendere meglio la nostra macchina. Gestione mia e di Seb in pista? Ancora una volta era difficile oggi, però mi è sembrato tutto ok alla fine.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.