Sospensione Raiola estesa dalla FIFA: come cambia l'affare De Ligt

La decisione del massimo organo del calcio mondiale di estendere oltre i confini della Serie A la sospensione di 3 mesi per il procuratore può modificare gli equilibri del calciomercato.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le motivazioni che hanno portato la FIGC a sospendere fino al prossimo 9 agosto Mino Raiola dalla sua attività di procuratore (con stop di due mesi anche per il suo cugino e socio Vincenzo) non sono ancora note, ma di certo c'è che la FIFA ha deciso di estendere lo stop anche al calciomercato internazionale. Che si vede così privato di uno dei suoi principali attori per buona parte della sessione estiva di trattative.

Il legale Massimo Diana, difensore di Raiola, sta lavorando per riuscire a ottenere la sospensione della pena, ma di fatto lo stop imposto al procuratore - tra gli altri - di nomi del calibro di Paul Pogba, Mario Balotelli e Matthijs De Ligt, alimenta interrogativi sulla possibile chiusura di alcune importanti operazioni di calciomercato nel corso dell'estate 2019. Secondo la normativa federale, infatti, un agente squalificato non può esercitare in alcun modo la propria professione, trattando in nome dei suoi assistiti, firmando contratti o delegando questi compiti a dei collaboratori esterni.

Il profilo più "cercato" tra i calciatori assistiti da Mino Raiola oggi è senza dubbio quello di De Ligt. Il difensore e capitano dell'Ajax, a segno nella semifinale di ritorno di Champions League persa all'ultima curva dai lancieri contro il Tottenham ad Amsterdam, è seguito con grande attenzione da Juventus, Manchester City e Barcellona. Il dg dell'Ajax Edwin Van der Sar ha già anticipato che il centrale 20enne lascerà l'Olanda in estate e proprio la pista blaugrana - dove arriverà anche Frenkie De Jong, compagno di squadra di Matthijs - è quella più calda. Per questo in Spagna l'interrogativo più ricorrente in queste ora è: la sospensione di Raiola può condizionare il passaggio di De Ligt al Camp Nou?

Calciomercato, cosa cambia nell'affare De Ligt con la sospensione per tre mesi di Mino Raiola?
Calciomercato, Mino Raiola è uno degli interrogativi principali della prossima estate

Calciomercato, De Ligt-Barcellona si può fare nonostante la sospensione di Raiola

Stando alla decisione notificata dalla Federcalcio ed estesa su scala mondiale dalla FIFA, Raiola non potrà esercitare la sua professione per tre mesi non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. In Spagna però sono sereni: nonostante la commissione milionaria chiesta dal procuratore per il trasferimento di De Ligt al Barcellona, l'operazione si potrà definire. Come ricostruito da Marca, Raiola avrebbe chiesto ai blaugrana una commissione pari al 20% del costo del cartellino, ben diversa dalle consuete percentuali che si aggirano tra il 5 e il 10%. L'Ajax non è disposta a perdere il 20% dei 70 milioni che il Barcellona pagherebbe per il difensore, così il club catalano potrebbe decidere di aumentare l'offerta per "risarcire" il club olandese. 

Calciomercato, De Ligt verso il Barcellona: semaforo verde nonostante la sospensione di Raiola
Calciomercato, De Ligt verso il Barcellona: semaforo verde nonostante la sospensione di Mino Raiola

Con lo stop di Raiola, però, i piani possono cambiare. Lo hanno assicurato fonti vicine al Barcellona, che al Mundo Deportivo hanno assicurato che l'affare proseguirà senza "che la sospensione dell'agente rappresenti un problema" e senza che si debba attendere la fine della sospensione per arrivare all'ufficialità del trasferimento di De Ligt in Spagna.

Calciomercato, Kean è tra gli assistiti di Mino Raiola
Calciomercato, Moise Kean della Juventus è tra gli assistiti di Mino Raiola

Non solo De Ligt: da Kean a Pogba, quanti nomi alla finestra

Quello di Matthijs de Ligt non è certo il solo nome alla finestra in vista del prossimo calciomercato tra gli assistiti di Mino Raiola. Alcuni di questi giocano in Serie A o hanno il campionato italiano (di nuovo) nel mirino. Il primo caso è quello di Moise Kean e Blaise Matuidi: entrambi alla Juventus, entrambi in scadenza di contratto a giugno 2020. Su Kean, in particolare, i bianconeri potrebbero essere costretti a rinviare ad agosto le operazioni per il rinnovo e l'adeguamento dell'ingaggio. Un'opzione che alimenta le speranze degli avversari di corteggiare l'attaccante classe 2000, autore di 7 gol in in 15 partite in stagione.

Tra i potenziali cavalli di ritorno seguiti da Raiola, ecco Paul Pogba e Mario Balotelli. Il centrocampista francese, stanco delle polemiche che hanno accompagnato la sua seconda esperienza al Manchester United, piace al Real Madrid ma sul suo conto vigila con attenzione la Juventus. L'attaccante oggi al Marsiglia invece potrebbe clamorosamente rientrare nei piani del Brescia neopromosso. Ma chi si siederà al tavolo con loro per eventuali trattative?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.