Palermo, la Procura della FIGC chiede la retrocessione in Serie C

Rese note le richieste del procuratore federale Giuseppe Pecoraro nei confronti del club siciliano. La sentenza è attesa nei prossimi giorni.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Palermo trema dopo che sono state rese note le richieste del procuratore federale Giuseppe Pecoraro per presunti illeciti amministrativi relativi al triennio 2014-2017. Ultimo posto in classifica e conseguente retrocessione in Serie C: questo rischia la società siciliana, a processo presso il Tribunale federale nazionale.

Durante l'udienza, a cui è stato ammesso anche il Benevento in qualità di parte interessata, i legali del Palermo hanno fatto leva sull'inammissibilità del procedimento. Ora non resta che aspettare la sentenza che dovrebbe arrivare la prossima settimana. 

Finita qui? Neanche per sogno. La Procura ha chiesto anche l'inibizione per 5 anni con richiesta di preclusione all'ex patron rosanero Maurizio Zamparini. Stessa sanzione per Anastasio Morosi, ex presidente del Collegio sindacale, mentre due gli anni di inibizione richiesti per Giovanni Giammarva, ex presidente del Consiglio di Amministrazione del Palermo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.