Chelsea, Sarri: "Gli ultimi 2 rigori non li ho neanche guardati"

Il tecnico del Blues parla dopo aver conquistato la finale di Europa League: "È stata una partita bellissima ma sofferta". E poi risponde alla domanda "hot" di Adani...

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La finale di Europa League è conquistata e ora Maurizio Sarri ha la possibilità di vincere il primo trofeo in carriera con il suo Chelsea dopo il successo ai calci di rigore nella sfida contro l'Eintracht Francoforte.

Sarri durante Chelsea-Eintracht Francoforte
Le parole di Sarri dopo Chelsea-Eintracht Francoforte

L'ex allenatore del Napoli ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il fischio finale della partita di Stamford Bridge, commentando la sofferta vittoria della sua squadra arrivata dopo più di 120 minuti.

È stata una partita difficile ma bellissima da vedere, l'Eintracht è dinamico e pericoloso e noi abbiamo finito la benzina nel secondo tempo. Il calcio inglese è in grande crescita, se si togliesse una Coppa di Lega sarebbe ancora meglio. Ma il mondo calcistico qui è diverso. Mi congratulo coi miei giocatori, hanno giocato con la pressione addosso. Se mi rivedrete in Italia? Al momento no.

Una grande soddisfazione per Sarri che ora avrà tutto il tempo per preparare la partita di Baku in programma il 29 maggio contro l'Arsenal, in un derby londinese che assegnerà la vittoria dell'Europa League. A BT Sport poi è arrivata una curiosa rivelazione.

Gli ultimi rigori non li ho neanche guardati, non so come abbia parato Kepa.

La domanda "hot" di Adani

C'è stato spazio per un simpatico siparietto a Sky Sport, con l'opininionista Daniele Adani che ha chiesto a Sarri: "Fa piacere interloquire con te e quindi ti chiedo cos'è che ti arrapa di più del calcio inglese?". Il tecnico ha risposto: 

Mi arrapa giocare tante partite visto che il livello è altissimo. Tutti gli allenatori della Premier sono europei e si gioca un calcio tatticamente evoluto con la differenza di mantenere i ritmi tipici dell’Inghilterra. Non ho potuto lavorare sulla linea difensiva perché si gioca sempre, ma avere tanti impegni mi dà soddisfazione

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.