Europa League, le pagelle di Chelsea-Eintracht: Jorginho spicca

Al termine di 120' tirati e solo dopo la lotteria dei calci di rigore il Chelsea accede alla finale di Europa League. Ottima la prestazione di Jorginho, Jovic si conferma.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo 120' molto tirati, equilibrati, sono i rigori a consegnare la finale di Europa League al Chelsea. Decide dal dischetto Hazard, ma anche un super Kepa che ipnotizza due volte gli avversari e regala a Sarri la seconda finale stagionale (aveva giocato quella di Coppa di Lega). Resta un po' di amaro in bocca all'Eintracht per le diverse occasioni sciupate nella ripresa, ma anche la convinzione di aver fatto un cammino straordinario e inatteso. 

Il Chelsea gioca un buon primo tempo, imponendo i ritmi anche grazie a un Jorginho ispirato che detta la propria legge a centrocampo. La supremazia dei Blues viene sancita dal vantaggio di Loftus-Cheek ben imbeccato da Hazard. Nella ripresa però le cose cambiano, l'Eintracht entra con approccio e spirito diversi. I tedeschi spingono, creano diverse occasioni e passano Jovic che sfrutta un errore di Luiz e gela Stamford Bridge. 

Il Chelsea ha occasioni potenziali in contropiede ma gestisce malissimo le ripartenze. Si va ai supplementari e prima David Luiz si rifà in parte salvando sulla linea una conclusione sporca di Haller, poi è Emerson a impegnare severamente Trapp. Ai rigori pesano gli errori di Hinteregger e soprattutto di Paciencia entrato apposta per calciare dal dischetto. Alla fine è Hazard a realizzare quello decisivo e a spedire i Blues in finale di Europa League.

Europa League, Hazard in azione
Europa League, le pagelle della partita

Europa League, le pagelle di Chelsea-Eintracht

Chelsea (4-3-3): Kepa 7; Azpilicueta 6, Christensen 6 (dal 72' Zappacosta 6), David Luiz 5,5, Emerson 6; Loftus-Cheek 6,5 (dall'85' Barkley 6), Jorginho 6,5, Kovacic 5,5; Willian 5 (dal 62' Pedro 5,5), Giroud 5,5 (dal 96' Higuain 5,5), Hazard 6,5. All. Sarri 6,5

Eintracht (3-4-2-1): Trapp 6; Abraham 6, Hinteregger 6, Falette 6,5; da Costa 6,5, Hasebe 6,5, Rode 6 (dal 69' De Guzman 6), Kostic 5,5; Gacinovic 6,5 (dal 117' Paciencia 5), Rebic 6,5 (dal 91' Haller 6); Jovic 7. All. Hütter 6,5

I migliori

Jovic 7

Una sentenza. Quando ha l'occasione non lascia scampo all'avversario, ha doti straordinarie e questa Europa League le ha messe in vetrina. Sponda per Gacinovic, che gli offre l'imbucata giusta per infilare Kepa. Lui scherza David Luiz ed è poi gelido di fronte al portiere del Chelsea segnando il suo gol numero 27 in stagione. Numeri straordinari per questo giovanotto che deve ancora compiere 22 anni. 

Hasebe 6,5

Una prestazione di grande sostanza di questo ragazzo che ha nella duttilità e nella capacità di interpretare al meglio ogni situazione di gara il suo punto di forza. All'andata aveva giocato da centrale, stavolta si sposta in mediana e sforna un'altra prova di livello. Intensità, piede discreto, rischia solo quando rinvia male e fa ripartire il Chelsea. Ma è pur vero che nel primo tempo salva un gol praticamente fatto dopo la sponda di David Luiz, anticipando Azpilicueta e sbrogliando una situazione intricatissima. 

Jorginho 7

Prestazione importante dell'ex regista del Napoli che fa bene entrambe le fasi. Nel primo tempo dà i tempi alla manovra offensiva del Chelsea, gioca con eleganza e intelligenza. In una ripresa molto complicata per il Chelsea lui è sempre pronto a far schermo e a dare appoggio alla fase difensiva. Non molla mai e segna anche il rigore nella lotteria finale. 

Kepa 7

Si supera su Da Costa a inizio partita, poi non può nulla su Jovic. Ma è sempre preciso e attento quando viene chiamato in causa. Decisivo ai calci di rigore quando para due volte prima su Hinteregger e poi soprattutto su Paciencia. Ci sono le sue mani sulla finale del Chelsea. 

I peggiori

Giroud 5,5

Si danna l'anima, prova in tutti i modi a battagliare con Hinteregger che però stravince il duello. Il francese non incide, ha l'occasione per fare 2-1 ma prova una goffa puntata di sinistro che finisce al lato di molto. Macchinoso, soffre la marcatura del centrale austriaco, non riesce mai a trovare lo spunto giusto. Forse rimane anche troppo in campo.

Willian 5

Non la sua miglior partita. Anzi. Il fantasista col 22 sulle spalle non incide nemmeno nel primo tempo cioè quando il Chelsea gioca con maggior convinzione mettendo in difficoltà l'Eintracht. Nel secondo tempo i tedeschi impongono ritmi molto alti, lui va in grande difficoltà e di fatto sparisce dal campo. Perde una miriade di palloni e Sarri lo toglie per far entrare Pedro. 

Paciencia 5

Entra per tirare uno dei calci di rigore e viene ipnotizzato da Kepa dando al Chelsea la possibilità di realizzare il match-point. Un'occasione che Hazard non si lascia sfuggire. Ingeneroso forse giudicarlo solo da un tiro dal dischetto, ma il suo errore è pesantissimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.