Formula 1, Vettel: "Mancano dettagli per battere la Mercedes"

Le dichiarazioni di Vettel e Bottas in conferenza stampa alla vigilia delle prime sessioni di prove libere di F1 a Barcellona.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

A distanza di dieci giorni dalla gara di Formula 1 in Azerbaigian, ci ritroviamo alla vigilia dei primi turni di prove libere del Gran Premio di Spagna. Venerdì sul Circuit de Barcelona-Catalunya rivedremo in azione i piloti, sempre molto motivati quando il campionato approda a Montmelò.

Infatti, solitamente in questo GP ciascun team porta novità tecniche per le proprie monoposto. Tanta attesa c'è per vedere l'efficacia degli aggiornamenti della Ferrari, che avrà un motore nuovo e anche degli upgrade a livello di aerodinamica. C'è da recuperare terreno su una Mercedes che, nonostante la posizione dominante nell'attuale classifica della Formula 1, non è rimasta ferma. Anch'essa porta alcune novità sulla W10, nello specifico interventi che riguardano il pacchetto aerodinamico.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc sperano di poter andare all'attacco di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, molto avanti nella classifica piloti. I due ferraristi credono ancora nella possibilità di vincere il titolo, dato che mancano diciassette gran premi al termine della stagione, ma sono anche consapevoli della necessità di iniziare da Barcellona la rimonta. Una nuova sconfitta netta potrebbe demoralizzare sia i driver che il resto del team.

Valtteri Bottas nella conferenza stampa Formula 1 a Barcellona
Valtteri Bottas positivo in vista del GP di Formula a Barcellona.

Formula 1, GP Spagna 2019: Bottas in conferenza stampa

Mercedes viene da quattro doppiette consecutive nelle prime quattro gare del campionato 2019 di Formula 1. Un dominio che vorrebbe continuare anche in Spagna, ovviamente. Bottas è il leader della classifica con 87 punti, uno solo in più rispetto ad Hamilton. Un duello serrato tra i due compagni, che hanno vinto due GP a testa e che in Catalogna vogliono calare il tris. Il finlandese ci tiene a mantenere la leadership.

Ci sono tanti fattori che in questo sport influenzano - spiega Valtteri in conferenza stampa -. Il motivo del mio miglioramento è il lavoro, lavorando sodo poi è solo questione di tempo per ottenere ciò che vuoi. Sono contento di come ho iniziato la stagione. E come team ci siamo espressi a un livello molto alto. Bella battaglia tra me e Lewis finora. Ho un nuovo ingegnere di pista e ciò porta ad avere idee diverse rispetto al passato. Come squadra abbiamo fatto un grande lavoro e abbiamo meritato i nostri risultati. Siamo stati fortunati in Bahrain, ma anche bravi nell'avere una monoposto più affidabile. Vincere in questo weekend sarebbe un bel regalo anche per mia madre, visto che c'è la festa della mamma.

Il 29enne driver scandinavo è consapevole di avere a disposizione una Mercedes fortissima, però non sottovaluta Ferrari e Red Bull. A Barcellona tutti portano novità e dunque sarà molto interessante vedere i valori in pista. 

Dai risultati sembra che abbiamo dominato - commenta Bottas - , però a livello di prestazioni pure non c'è grande differenza rispetto alla Ferrari. Dei dettagli hanno deciso i risultati, non siamo molto più avanti e dipenderà da pista in pista. Loro avranno cose nuove, ma anche noi. E attenzione sempre alla Red Bull.

Charles Leclerc con Sebastian Vettel e Mattia Binotto
Il team Ferrari sogna la doppietta con Vettel e Leclerc a Barcellona

F1, Vettel sogna la vittoria a Barcellona

Ferrari vuole vincere la propria prima gara di questa stagione e spera che il fine settimana di Barcellona sia quello giusto per tornare sul gradino più alto del podio. Vettel è il pilota messo messo meglio, seppur la sua terza posizione in classifica registri al momento una distanza di ben 35 punti dal leader Bottas. Leclerc invece ha un ritardo di 40 punti. Nonostante il gap importante accusato rispetto la Mercedes, la scuderia di Maranello si approccia al weekend catalano con grande fiducia.

Il morale è alto nel team - afferma Vettel in conferenza stampa -, veniamo qui con molta fiducia. Abbiamo portato qualche pezzo nuovo a Baku e ci sono altri aggiornamenti qui per essere più veloci. Non abbiamo mai avuto abbastanza velocità quest'anno, ci manca qualcosa. Nel complesso abbiamo un pacchetto promettente, la macchina è forte. Finora abbiamo faticato un po' a mettere assieme tutti i dettagli. Abbiamo anche un nuovo motore qui e altre cose che potrebbero aiutarci ad essere più competitivi. L'anno scorso eravamo in una posizione migliore, però lo spirito è ottimo nel box. Non abbiamo ancora la soluzione magica, è questione di dettagli.

Il quattro volte campione del mondo di F1 è convinto che manchi qualche dettaglio per avere una SF90 costantemente vincente. Chiaramente sa che in Spagna è importante riuscire a mettersi davanti ai rivali per iniziare a recuperare terreno in classifica.

Questo weekend sarà interessante - dichiara Seb -, abbiamo avuto sensazioni positive nei test invernali. Saremo molto competitivi se torneremo a quel livello. Dobbiamo iniziare a fare più punti, più tardi iniziamo e peggio si metterà. Siamo leggermente dietro alla Mercedes, la strada è lunga e possiamo ancora capovolgere la situazione. Siamo carichi e vogliosi di lottare per il titolo. Ce la stiamo mettendo tutta per rendere la nostra auto la più veloce e per vincere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.