Champions League: settimo derby in finale nelle ultime 20 edizioni

Tottenham-Liverpool sarà il secondo derby inglese ad assegnare la Coppa e il settimo fra squadre della stessa nazione. La prima volta fu Real Madrid-Valencia nel 2000.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Doveva essere la sesta finale consecutiva di Champions League con una squadra spagnola, e stavolta sarebbe stato il turno del Barcellona. Era già stato tutto scritto al Camp Nou la settimana scorsa, con le firme di Suarez e di Messi, lui in doppia copia per maggiore sicurezza. Mancava soltanto una formalità: un viaggio a Liverpool per ottenere in calce la sigla di avallo di Jurgen Klopp.

Ma il tedesco, che non ha mai fatto mistero delle sue idee politiche - "Sono di sinistra e la Brexit è una sciocchezza" - non voleva rassegnarsi alla Brexit anticipata dei suoi Reds. Così si è travestito da fabbricante di sogni - "Credeteci: sarà la notte che racconterete per tutta la vita" - e, con l'aiuto di un belga e di un olandese, fuori dall'Europa e dalla sua finale più prestigiosa ci ha spinto proprio i Blaugrana.

A quel punto rimaneva solo da certificare l'Ajax come rivale: i lancieri, che negli ottavi avevano disposto del Real Madrid e nei quarti avevano schiacciato la Juventus meravigliando l'Europa, a 35 minuti dalla fine della doppia sfida col Tottenham stavano sul 3-0. Il biglietto per Madrid era già staccato per metà ma a quel punto è successo l'imponderabile: Pochettino ha inserito quel vecchio bucaniere di Fernando Llorente, uno che due anni fa languiva nello Swansea, la partita è cambiata e il vento ha fatto il suo giro. In favore Spurs, ovviamente, che hanno colpito due volte in meno di cinque minuti, sempre con Lucas Moura ma poi hanno dovuto attendere i titoli di coda perché ancora il brasiliano, poco più che uno scarto per il PSG, trovasse il pertugio, alle spalle di Onana, che ora li porterà dritti al Wanda Metropolitano.

Champions League: Pochettino e Klopp
La finale di Champions League sarà una sfida fra Pochettino e Klopp

Champions League, derby-finale: settima volta nelle ultime 20

Ecco dunque che si arriva a Tottenham-Liverpool, la finale che non ti aspetti. Niente Real Madrid, niente Juventus e nemmeno Barcellona, Manchester City e così via. Se per i Reds quella del 1° giugno prossimo sarà comunque la nona finale fra Coppa Campioni e Champions League, gli Spurs sono al ballo d'esordio in quella che sarà la seconda finale fra squadre inglesi e la settima in assoluto fra compagini della stessa nazione.

Fino al 1997, quando la competizione era riservata esclusivamente alle squadre vincitrici dei rispettivi campionati, non era mai accaduto che due squadre dello stesso paese si incontrassero all'ultimo atto. Capitavano magari incroci nelle fasi precedenti, come quello epico della stagione 1978-79 fra i detentori del Liverpool e il Nottingham Forest di Brian Clough che ebbe la meglio in un ideale scambio di consegne e andò a vincere la coppa, o quello pieno di polemiche fra Juventus e Verona nel 1985-86.

Champions League: Tottenham-Liverpool
Champions League: derby inglese Tottenham-Liverpool in finale

2000: Real Madrid-Valencia

Con le successive aperture alle seconde classificate, e poi anche alle terze e alle quarte, le possibilità si ampliarono. Nel 2000 ecco che la Spagna piazza 3 squadre fra le 4 semifinaliste: Real Madrid-Bayern Monaco e Barcellona-Valencia. Tutti si aspettano il Clasico in finale, ma quello è il Valencia dei miracoli - Mendieta, Kily, Angloma, Claudio Lopez e Cuper in panchina - che al Mestalla si inventa un 4-1 che i Blaugrana non riescono a recuperare. Nella finale di Parigi però i ragazzi dell'Hombre Vertical non ne hanno più: finisce 3-0 per il Real Madrid con reti di Morientes, McManaman e Raúl.

2003: il turno dell'Italia

L'Italia non vuole essere da meno della Spagna e anche lei nel 2003 porta 3 squadre in semifinale: la Juventus, che aveva già fatto fuori il Barcellona nel turno precedente, si sbarazza del Real Madrid e il Milan supera l'Inter con due pareggi. La finale di Manchester fra le squadre di Lippi e Ancelotti non è esattamente uno spot del calcio. Tattica esasperata e paura di perdere portano i regolamentari e i supplementari a finire 0-0: ai rigori prevalgono i rossoneri 3-2.

Manchester United 2008
Nel 2008 il Manchester United battè il Chelsea

2008: tocca agli inglesi

Nel 2008 è il turno delle inglesi. Di nuovo 3 semifinaliste della stessa nazione, col Chelsea che si disfa del Liverpool ai supplementari e il Manchester United che batte il Barcellona solo per 1-0 in aggregato. A Mosca nell'ultimo atto ha la meglio l'equilibrio grazie alle reti di Cristiano Ronaldo e Lampard: si arriva ai rigori e l'errore decisivo di Anelka regala la Champions League a CR7 (la prima) e ai Red Devils.

2013: derby tedesco

Potevano mancare le squadre tedesche? Bayern Monaco e Borussia Dortmund, ovviamente: eccole arrivare in finale a Londra nel 2013 dopo aver superato rispettivamente Barcellona e, piuttosto a sorpresa, Real Madrid. Nella finale di Londra parte meglio la squadra di Klopp ma Neuer è una saracinesca e quando al 60' Mandzukic porta in vantaggio i bavaresi sembra fatta. Ma i gialloneri trovano quasi subito il pareggio e solo nei minuti finali arriva il gol con cui Robben riscatta le due finali perse nei tre anni precedenti.

Real Madrid: Ramos
Nel 2014 e nel 2016 il Real Madrid vinse i derby cittadini in finale contro l'Atletico

I due derby cittadini di Madrid

Quella del 2013 è anche l'ultima finale senza una squadra spagnola. Nel 2014 e nel 2016, poi, le finali sono stati un doppio incrocio, addirittura cittadino, fra Real Madrid e Atletico Madrid, con i Blancos sempre vincitori: 4-1 a Lisbona, ma solo dopo i tempi supplementari, e 5-3 in seguito ai calci di rigore due anni dopo a Milano.

Pokerissimo con Arsenal-Chelsea?

Una curiosità, infine: se Arsenal e Chelsea dovessero qualificarsi per la finale di Europa League, sarebbe il primo pokerissimo della storia: mai, infatti, quattro squadre della stessa nazione si sono contese i due principali trofei continentali. Nove, finora, sono stati i derby all'ultimo atto di Europa League - l'unico inglese nel 1971-72 con Tottenham-Wolverhampton vinto dagli Spurs - di cui 4 disputati fra squadre italiane, ma mai hanno coinciso con un altro derby nella finale di Champions League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.