MLS, decisione VAR clamorosa: gol annullato per fallo dell'arbitro

Nel match tra DC United e Columbus Crew, la tecnologia punisce lo scontro fortuito tra il direttore di gara e un giocatore. Rete annullata e proteste.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La curiosità arriva direttamente dagli Stati Uniti. Nel match di MLS tra Columbus Crew e DC United è stato annullato un gol per un fallo commesso dall’arbitro. Le immagini, infatti, chiariscono come il direttore di gara abbia ostacolato uno dei giocatori facendolo carambolare a terra. 

Con il consulto del VAR si chiarisce tutta la vicenda. Una cosa mai vista, con la successiva furia della squadra ospite, non proprio d’accordo - eufemismo - con la scelta dell'arbitro.

La USL (paragonabile alla nostra Serie B) è stato uno dei primi tornei ad utilizzare la VAR. Nell’agosto del 2016, infatti, ecco le telecamere in campo per la partita tra New York Red Bulls II e Orlando City B. E oggi, sempre sul suolo americano e nel campionato maggiore, fa discutere uno degli episodi più controversi e originali della storia della tecnologia.

MLS, il fallo dell'arbitro poi rivisto al VAR
MLS, il fallo dell'arbitro: interviene il VAR

VAR in MLS, l’episodio mai visto: gol annullato per fallo dell’arbitro

Una scena surreale che fin qui non avevamo mai visto. D.C. United contro Columbus Crew, minuto 23 del match: l’arbitro si scontra a centrocampo con Acosta e Trapp. Il primo va ko, l’altro invece dà il via all’azione che poi porta al gol di Santos. Rete prima convalidata, poi il richiamo della sala VAR. Tutto fermo, il gol non viene dato. E l’arbitro fischia il fallo nella zona dove proprio lui ha commesso la scorrettezza, ovviamente fortuita. Una situazione incredibile con tanto di proteste furiose degli ospiti, che alla fine della partita incassano pure la sconfitta. La squadra di Rooney fa festa imponendosi 3-1.

La MLS è stato uno dei primi campionati scelti dalla FIFA per la sperimentazione della moviola in campo. Dal 2017 gli arbitri hanno l’aiuto del monitor. Impossibile dimenticare i casi che due anni fa arrivavano proprio dagli Stati Uniti. Il primo: l’espulsione di Diego Chara, colombiano dei Portlands Timbers, che rifilò una gomitata ad un avversario. E poi quello che coinvolse l’ex attaccante del Barcellona, David Villa, ai tempi giocatore del New York F.C.. Altro rosso per uno schiaffo a DeLaGarza nel corso di una rissa sviluppatasi in occasione di un angolo battuto da Andrea Pirlo. Dai primi casi da VAR a quello più curioso raccolto fin qui. La moviola in campo è anche questo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.