MMA, UFC Fight Night Ottawa: Donald Cerrone distrugge Al Iaquinta

Il Cowboy fa quello che vuole contro l'italo-americano, imponendosi per 5 round e strappando una importantissima vittoria ai punti a suon di low kick.

5 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Grande notte per le MMA in quel di Ottawa. Nell'inferno canadese il Cowboy Donald Cerrone conquista con tutta probabilità un posto per una possibile title eliminator, legittimata dopo il successo su un Al Iaquinta coriaceo ma a tratti davvero inerme di fronte allo striking a 5 stelle dell'avversario. Comincia davvero alla grande Cerrone, che non si scompone e con un'opera di logoramento fatta di tanti low kick - sia interni che esterni - alla gamba sinistra di Raging Al, che vede minarsi la propria mobilità al punto tale da non riuscire a sfoggiare un footwork efficace. Risultato? Un match quasi a senso unico, con tanti colpi tra volto e figura da parte di Cerrone intervallati da alcune folate di uno Iaquinta sì coriaceo, ma mai davvero pericoloso se non in una o due occasioni. Per Cerrone, adesso, non resta che attendere il match tra Khabib Nurmagomedov e Dustin Poirier, che unificheranno le cinture pesi leggeri UFC: e chissà che poi non possa toccare a lui provare a portarsi nuovamente a casa la cintura più importante del mondo delle MMA.

Crolla nel co-main event l'idolo di casa Elias Theodorou, che cade sotto un Derek Brunson che finalmente fa sfoggio del suo ottimo wrestling. Un match tecnico, a tratti fin troppo, che però regala fiammate unite a momenti di grande stallo. Rumoreggia un po' il pubblico alla fine dei tre round, quasi a sottolineare come ci si aspettasse un altro tipo di match per quello che è stato il co-main event in questa grande notte di MMA. Perde ancora il veterano della divisione pesi piuma Cub Swanson, che si arrende ai punti contro Shane Burgos in una sfida davvero tiratissima. Quarta sconfitta di fila per Killer Cub, che sembra a tratti aver perso il fuoco che lo contraddistingueva fino a qualche anno fa. Che sia arrivato il momento di dire basta? Gran bella vittoria, invece, di Merab Dvalishvili su Brad Katona: il prospetto della Longo and Weidman MMA impone il suo gioco a terra per tutta la contesa, vincendo tutti e tre i round con scioltezza e agilità.

Performance of the Night per Walt Harris, che dà il benvenuto al moldavo Serghei Spivac mettendo talmente tanti colpi da stendere per sfinimento il proprio avversario. Niente di strano, direte voi: peccato che ci siano voluti giusto 50 secondi! Una vera e propria furia Harris, che distrugge l'avversario mostrando un istinto killer degno del miglior Jack Lo Squartatore. Nostro personalissimo Fight of the Night, infine, Andrew Sanchez vs Marc-André Barriault: una grandissima guerra tra El Dirte e il combattente di casa, con il vincitore del TUF 23 che mostra un grandissimo cuore portandosi a casa ben due round su tre. Tanti capovolgimenti di fronte, un sacco di colpi da una parte e dall'altra e, soprattutto, una gran prova sul piano del wrestling da parte di Sanchez in questo match di apertura della main card.

MMA: Andrew Sanchez
MMA: quella volta in cui Andrew Sanchez andò vicino al finalizzare il futuro contendente al titolo dei massimi-leggeri Anthony Smith.

MMA, UFC Fight Night Ottawa: il resto della card

Una gran bella card, dunque, quella di Ottawa, dove è giusto segnalare anche le vittorie nella preliminary di Macy Chiasson - upset contro la ben più quotata Sarah Moras -, Nordine Taleb, Arjan Bhullar e Cole Smith. Perde, invece, Aiemann Zahabi, fratello dello storico coach Firas - allenatore di fighter quali Georges St-Pierre, Rory MacDonald e tanti altri - che crolla contro Vince Morales. Di seguito, tutti i risultati della main card.

  • 185 lbs: Andrew Sanchez batte Marc-André Barriault per UD
  • 235 lbs: Walt Harris batte Serghei Spivac per TKO (0:50, R.1)
  • 135 lbs: Merab Dvalishvili batte Brad Katona per UD
  • 145 lbs: Shane Burgos batte Cub Swanson per SD
  • 185 lbs: Derek Brunson batte Elias Theodorou per UD
  • 155 lbs: Donald Cerrone batte Al Iaquinta per UD

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.