Real Madrid, con Adidas il rinnovo sarà da record

Con l'accordo attualmente in vigore il brand paga al club 40 milioni annui, che col vicino rinnovo dovrebbero salire a 120 fissi più 30 di bonus per i prossimi 10 anni.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nike e Under Armour ci avevano provato, si erano messi alla finestra: sai mai che fra Real Madrid e Adidas qualcosa vada storto. Meglio farsi trovare pronti a inserirsi e a sferrare l'offensiva al momento giusto.

Ma a quanto trapela, i due colossi statunitensi dell'abbigliamento sportivo possono riporre speranze e velleità nel cassetto almeno per un altro decennio: tanto durerà, infatti, l'accordo che il club spagnolo e il brand tedesco stanno per rinnovare di comune accordo e con reciproca soddisfazione.

L'azienda fondata da Adolf Dassler, infatti, non aveva la minima intenzione di lasciar cadere la straordinaria chance di continuare a cucire il proprio logo sul petto - e a disegnare le 3 stripes sulle maniche - dei 13 volte campioni d'Europa, reduci fra l'altro da 3 trionfi consecutivi nelle ultime 3 stagioni di Champions League.

Real Madrid Isco
Imminente il nuovo accordo fra Real Madrid e Adidas

Real Madrid: rinnovo record con Adidas

La stagione in corso, iniziata con la sconfitta nella Supercoppa Uefa da parte dell'Atletico Madrid, non è stata certo la più brillante fra quelle recenti del Real Madrid che, se si eccettua la Coppa del Mondo per club vinta a dicembre e che in fondo può essere considerata una coda della stagione precedente, rischia davvero un'annata da "zero tituli". La Liga è compromessa da mesi e fra fine febbraio e inizio marzo si sono consumati gli addii alla Copa del Rey e alla Champions League.

Real Madrid Champions League
Il Real Madrid ha vinto 17 trofei negli ultimi 9 anni

Ma un accordo che si basa su una durata decennale non può certo fermarsi all'oggi per fare un bilancio e valutarlo in vista di investimenti sul futuro. E sul lungo termine il Real Madrid è effettivamente imbattibile: l'ultima stagione senza portare a casa nulla, infatti, porta la data 2009-10 - sarà una combinazione ma era la prima di Cristiano Ronaldo - mentre da allora in poi la bacheca di Florentino si è arricchita di ben 17 trofei in 9 anni.

Ed ecco che la stagione in corso, quindi, non è altro che un pelo nell'uovo, e per questo Adidas si prepara ad aprire i cordoni della borsa. L'accordo attuale prevede un esborso di 40 milioni annui - scesi a 35 quando il Real ha chiesto un anticipo sul totale - un'inezia rispetto ai 105 fissi più 50 variabili garantiti al Barcellona dal nuovo contratto da poco siglato con Nike. Ovvio che don Florentino mal tollerasse questa sproporzione e infatti, da quanto trapela dalla Spagna, pare che sia riuscito a ottenere all'incirca la stessa cifra ma con un fisso molto più alto, proprio da record: 120 milioni all'anno in un accordo che avrà durata decennale e porterà ricavi per oltre 1 miliardo di euro potenziale, fra quota fissa e variabili.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.