Juventus fuori dalla Champions League: quanto costa l'eliminazione?

Perdita di 13 milioni di euro, mancato incasso fino a 33 milioni, crollo del 24% nei titoli in Borsa. La batosta europea è anche in campo finanziario.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

I gol di van de Beek e de Ligt non rappresentano solo una batosta sul campo. Con l'eliminazione per mano dell'Ajax, la Juventus deve fare i conti anche con le conseguenze che ne derivano dal punto di vista strettamente economico. Il mancato accesso alle semifinali di Champions League rappresenta un duro colpo da digerire, sia per le casse del club che per i titoli azionari.

L'uscita di scena ai quarti di finale comporta in primis una perdita di 13 milioni di euro, frutto dei 12 milioni di premio qualificazione fornito dall'UEFA e di un milione che sarebbe arrivato dal market pool, il criterio che assegna una quota economica in base al numero di partite disputate in stagione. Se la Juventus fosse arrivata alla vittoria della Champions League, l'incasso derivante da questi criteri sarebbe stato di 33 milioni di euro.

Situazione ancor più difficile in Borsa. Subito dopo l'eliminazione, il titolo bianconero ha accusato un crollo pari al -24%. Da qui la scelta della sospensione immediata, a cui ha fatto seguito una riammissione sul mercato di Piazza Affari. Le perdite dovute al ko contro l'Ajax avranno ripercussioni anche sul piano di sviluppo quinquennale stilato da Andrea Agnelli, che con i premi della Champions League avrebbe potuto ammortizzare le spese affrontate durante il calciomercato della scorsa estate.

Juventus fuori dalla Champions, fino a 33 milioni di mancati introiti
Juventus fuori dalla Champions, fino a 33 milioni di mancati introiti

Juventus, ko in Champions League: i costi dell'eliminazione

L'acquisto di Cristiano Ronaldo, non solo in termini di trasferimento ma anche sotto l'aspetto del contratto firmato, ha appesantito le spese delle casse bianconere. Gli stipendi sono aumentati del 35%, gli ammortamenti del 47%, mentre il bilancio al 30 giugno risulterà in rosso. Un sacrificio di questa portata sarebbe stato compensato dalla presenza della Juventus tra le prime 4 della Champions League, traguardo che avrebbe garantito un aumento del fatturato, la stabilizzazione del club nel mercato internazionale e il rispetto dei tempi per il progetto di espansione globale.

Dall'edizione 2018/2019 della Champions League, i guadagni della Juventus dai premi UEFA si arrestano a quota 94 milioni di euro: 30 arrivano dai risultati storici del club, altri 26 dalla partecipazione e dai risultati ottenuti nel girone, 20 dalle due fasi ad eliminazione diretta a cui ha partecipato e gli ultimi 18 dal sistema del market pool. La vittoria del trofeo avrebbe portato l'attuale quota fino ai 127 milioni auspicati dalla società, a cui si sarebbero aggiunti circa 5 milioni di euro per l'incasso dai botteghini in una semifinale in casa.

Juventus-Ajax
La vittoria della Champions avrebbe portato alla Juventus un guadagno complessivo di oltre 130 milioni di euro

Oltre all'impatto quantificabile che avrà l'eliminazione, la Juventus dovrà presto fare i conti con gli altri dati non ancora decifrabili. La mancanza di hype per la fase conclusiva della stagione comporterà una flessione dal punto di vista del merchandising, ma anche sul piano delle altre strategie di marketing che sarebbero derivate dalle sfide europee. Una volta quantificato il passivo nell'esercizio al 30 giugno, sarà possibile calcolare quanto peserà realmente il ko contro l'Ajax nel piano di sviluppo bianconero.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.