L'inedita intervista a Leo Messi quando aveva 13 anni

Nel settembre del 2000 il fenomeno del Barça era un bambino del settore giovanile del Newell's Old Boys, un club con sede a Rosario, città argentina dove è nato. Pochi mesi dopo il trasferimento in Europa.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Anche i grandi campioni hanno avuto 13 anni. A quell'età Lionel Messi era un bambino del settore giovanile del Newell's Old Boys, un club con sede a Rosario, città argentina dove è nato. Qualche anno prima gli era stata diagnosticata un’insufficienza ormonale che ne rallentava la crescita. I suoi genitori, Jorge e Celia, avevano scelto di curarlo con un regime di iniezioni farmacologiche, che avevano però dei costi esorbitanti. 

La vera svolta della carriera di Messi avviene quando La Masia, la cantera del Barça, dopo averlo arruolato grazie a un provino, gli paga le cure necessarie per diventare “grande” in tutti i sensi. E lui ripagherà i blaugrana facendoli salire sul tetto del mondo.

L'intervista al 13enne Leo Messi
L'intervista al 13enne Lionel Messi

Poco prima di partire per l'Europa il giovanissimo Leo ha rilasciato un'intervista-questionario al giornale argentino Diario La Capital, nella rubrica "Pasion". Ripresa da Marca, ecco alcuni passaggi della versione inedita del botta e risposta datato 3 settembre del 2000.

L'intervista al giovanissimo Messi

Lionel Messi con la maglia del Barcellona
Lionel Messi con la maglia del Barcellona

Il mio idolo? Ne ho due, mio padre Jorge e il mio padrino Claudio. I miei calciatori preferiti? Mio fratello e mio cugino.

Dei quattro figli di Jorce e Celia, Matias è sicuramente quello che ha dato meno soddisfazioni. Un anno fa, proprio mentre Lionel segnava il suo gol numero 600, ipotecando la Liga, nei dintorni di Buenos Aires il fratello maggiore tamponava la Volkswagen Vento di Javier Rivera. L'impatto ha mandato su tutte le furie Matias: sceso dall'auto ha iniziato a inveire nei confronti del povero malcapitato. Insulti restituiti dall'uomo innalzando i toni della discussione. Alle offese Matias Messi avrebbe replicato con le maniere forti, estraendo una pistola per minacciare Rivera. Episodio che ha causato l'arresto del fratello di Leo, condannato lo scorso agosto per possesso illegale di arma da fuoco a 2 anni e mezzo di carcere, pena convertita successivamente ai servizi sociali.

La mia passione? La musica. I generi che amo sono il Cuarteto e la Cumbia. La mia modella preferita? Nicole Neumann.

All'epoca Nicole aveva 20 anni ed era molto famosa in Argentina tanto da calcare le passerelle di moda più importanti del Paese. Avevo iniziato a sfilare a 12 anni per lo stilista Roberto Giordano, diventando la più giovane modella di quegli anni, tanto che la stampa le affibbiò il soprannome "Lolita", prendendolo in prestito dal romanzo di Vladimir Nabokov.

Il mio obiettivo è giocare in prima squadra al Newell's. Questo club è tutta la mia vita. Il sogno? Giocare in Nazionale.

In prima squadra nel club della sua città non ci è mai arrivato perchè il Barcellona avrebbe comprato il suo cartellino qualche mese dopo. Ma nel 2016 in un'intervista al mensile El Planeta urbano, la Pulce non ha chiuso le porte ad un clamoroso ritorno al Newell's Old Boys tra qualche anno, magari per terminare la carriera e chiudere il cerchio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.