Hennessey assolto per il saluto nazista. La FA: "È troppo ignorante"

Il portiere gallese scampa squalifica e multa, ma viene umiliato dalla sentenza della commissione disciplinare della FA: "Deplorevole ignoranza, dovrebbe studiare".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Wayne Hennessey è stato assolto dalla commissione disciplinare della Football Association. E la motivazione è piuttosto chiara: "Troppo ignorante per sapere cosa sia il nazismo". Ma di cosa era accusato il portiere gallese del Crystal Palace? Lo scorso gennaio, durante una cena di squadra, l'estremo difensore venne ripreso in una Instagram story dal compagno tedesco Meyer mentre con il braccio sinistro imitava il saluto nazista e con la destra portata sulle labbra sembrava mimare i baffi di Adolf Hitler. 

Un gesto che ovviamente aveva alzato un grossa ondata di polemiche, con un fronte praticamente unitario che chiedeva una pesante squalifica per Hennessey. Gli inglesi, sul tema nazismo, sono piuttosto sensibili e c'era quindi la convinzione diffusa che la commissione disciplinare potesse stangare il portiere.

Nella giornata di martedì è arrivata però una sentenza quasi rivoluzionaria. La Football Association ha deciso che Hennessey non ha la minima cognizione di cosa sia stato e cosa abbia rappresentato il Terzo Reich. Insomma il gallese è un totale ignorante, una persona con un livello culturale talmente basso che a malapena conosce nome e cognome di Adolf Hitler, mentre è praticamente all'oscuro di chi sia stato Benito Mussolini e cosa sia stato il regime fascista. 

Hennessey in campo durante una partita del Palace
Hennessey, troppo ignorante per conoscere il nazismo

Hennessey, la FA: "Considerevole grado d'ignoranza"

Per questo la FA ha deciso di non comminare alcuna sanzione al portiere del Palace. Mentre in tanti si chiedono come mai nel calderone non sia finito anche Meyer che ha deciso di pubblicare quella storia nonostante l'irriguardoso gesto. 

Hennessey si è difeso sin da subito chiarendo che lui del nazismo "non sapeva nulla" e che quindi non era a conoscenza di cosa fosse il saluto nazista. Per lui era solo un modo di scherzare imparato in alcune immagini sul web. Una giustificazione che all'inizio sembrava perdente, ma poi dopo alcuni interrogatori di fronte alla commissione disciplinare ha fatto breccia. 

In effetti, scrivono i giudici nella sentenza, il calciatore ha mostrato un "deplorevole grado d'ignoranza" su tutto ciò che riguarda Hitler e il nazismo. Mentre è totalmente privo di nozioni sul regime fascista italiano. 

Il calciatore ha mostrato un considerevole grado di ignoranza, si potrebbe anche dire deplorevole su qualsiasi cosa abbia a che fare con Hitler, il regime nazista e il fascismo. Per quanto possa essere deprecabile che qualcuno ignori una parte così importante della nostra storia, non possiamo escludere che si tratti del suo caso. Tutto ciò che possiamo dire (con il rischio di sembrare paternalistici) è che il signor Hennessey dovrebbe fare in modo di prendere conoscenza di eventi che continuano ad avere un grande significato per coloro che vivono in un paese libero.

Nessuna punizione. Quindi. Ma un invito sentito ad aprire per la prima volta nella vita un libro di storia. Potrebbe essere l'azione migliore della sua esistenza. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.