Morte Emiliano Sala, il Cardiff: "Non pagheremo il Nantes"

La società inglese ha confermato davanti alla FIFA che non pagherà il club francese per l'acquisto dell'attaccante. E intanto il Burnley bandisce un tifoso per tweet offensivi contro Sala.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La vicenda Emiliano Sala non è ancora giunta al termine. In corso c'è infatti la battaglia legale tra Cardiff e Nantes che tutti speravano non iniziasse mai, con i club che sono arrivati allo scontro pochi giorni dopo la scomparsa dell'attaccante argentino nel tragico incidente aereo ormai noto a tutti. 

La società gallese, che aveva aquistato il giocatore dal club francese per 15 milioni di sterline più bonus, ha ribadito davanti alla FIFA le sue intenzioni di non voler pagare il cartellino del classe 1990, aggiungendo di non aver depositato alcun documento ufficiale che attestasse il trasferimento. Di contro c'è ovviamente il Nantes che pretende che il pagamento sia onorato.

E intanto dall'Inghilterra arriva un'altra triste notizie legata ad Emiliano Sala. Il Burnley ha deciso di bandire un tifoso da Turf Moor per alcuni tweet che offendevano Emiliano Sala, pubblicati dopo la vittoria sul Cardiff per 2-0. "We all live in a Sala submarine…. the latest number 1 in Cardiff", recitava uno dei vergognosi messaggi. 

Il Burnley ha preso provvedimenti - recita il comunicato ufficiale - contro un sostenitore in seguito a una serie di post offensivi. Il club, che osserva una politica di tolleranza zero per qualsiasi comportamento razziale o discriminatorio, condanna fermamente l'episodio. Siamo grati ai sostenitori per averli portati all’attenzione del club e, stamattina, dopo un incontro con i dirigenti del club, il responsabile è stato bandito con effetto immediato da Turf Moor, in attesa della conclusione di un’indagine della polizia 

A nulla sono valse le scuse del tifoso che ha scritto:

Vorrei cogliere l'occasione per scusarmi per qualsiasi offesa verso il Cardiff City, i fan del Cardiff City e tutti coloro che sono stati toccati dai post pubblicati domenica sera su questo profilo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.