Leonardo e Maldini strigliano il Milan: meno social e più lavoro

I dirigenti rimproverano i giocatori rossoneri dopo il caso Bakayoko-Kessié. D'ora in poi basta comportamenti poco adeguati.

127 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il caso che ha visti coinvolti Kessié e Bakayoko per il loro comportamento post Milan-Lazio si è (momentaneamente) chiuso senza nessuna conseguenza per i due centrocampisti della squadra allenata da Gennaro Gattuso.

Oggi il Giudice Sportivo ha ufficialmente respinto la richiesta della Procura FIGC che voleva sottoporre i giocatori rossoneri alla prova televisiva per aver esposto la maglia di Acerbi sotto la loro curva dopo la partita vinta per 1-0 di sabato scorso.

La questione non è ancora del tutto risolta visto che dopo il comunicato del giudice, il prefetto Giuseppe Pecoraro ha subito aperto un'indagine sull'episodio per una possibile violazione dei principi di lealtà sportiva. In attesa di scoprire che esito avrà quest'inchiesta però in casa Milan bisogna concentrarsi sul futuro prossimo e a strigliare la squadra ci hanno pensato due figure importanti come Leonardo e Paolo Maldini.

Kessié e Bakayoko sono stati rimproverati dopo Milan-Lazio
Leonardo e Maldini sgridano Bakayoko e Kessié

Leonardo e Maldini strigliano il Milan

Secondo quanto raccolto dagli inviati di Sky Sport, i dirigenti erano presenti stamattina a Milanello e hanno voluto incontrare i giocatori rossoneri prima dell'inizio dell'allenamento giornaliero agli ordini di Gattuso.

Nel discorso di Leonardo e Maldini è stato ovviamente commentato il comportamento dei giocatori dopo la sfida con la Lazio ed è stato ribadito come certi atteggiamenti poco consoni danneggino squadra e società a livello di immagine. Episodi come questi, insomma, non dovranno mai più ripetersi.

In più è arrivato un monito per quanto riguarda il comportamento sui social network, il cui uso va ridotto al minimo indispensabile visto che è stato proprio uno scambio su Twitter a provocare lo sfottò ad Acerbi dopo la partita di sabato sera.

Il gruppo dei giocatori rossoneri ha incassato il rimprovero e a chiudere il faccia a faccia è stato Reina, non a caso uno dei giocatori di maggiore esperienza nella rosa del Milan, che ha assicurato come d'ora in avanti non ci saranno più atteggiamenti inadeguati da parte sua e dei suoi compagni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.