Real Madrid, Bale contro Zidane: dalla Premier pronti a fare follie

Il gallese non ha digerito l'esclusione nell'ultima trasferta di campionato e potrebbe decidere di lasciare i Blancos: su di lui almeno due top club inglesi.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Gareth Bale è ai ferri corti con Zinedine Zidane. E stavolta potrebbe lasciare il Real Madrid. Non ha digerito l'esclusione con il Leganes, è in bilico, potrebbe decidere di cambiare aria e accasarsi altrove. Galeotta fu la panchina: la nuova era del tecnico francese potrebbe partire senza l'esterno gallese.

Al Real Madrid dal 1 settembre del 2013, in questa stagione burrascosa Bale ha collezionato 25 presenze e 8 reti in Liga, il suo secondo peggior score in Spagna. Ma non sono i numeri a preoccupare il suo entourage. 

Gli occhi dello staff di Bale si rivolgono con aria accusatoria verso la stessa panchina su cui è stato relegato l'esterno: puntano tutti verso Zinedine Zidane, la sua gestione, le sue scelte. Che potrebbero scrivere la parola fine sull'avventura di Bale al Real Madrid. 

Calciomercato Real, per Bale la misura è colma: pronto all'addioGetty Images
Bale non ha preso bene l'ultima esclusione in campionato

Bale furioso con Zidane: pronto al ritorno in Premier League?

Il Bale furioso. E con lui tutto il suo staff. La sua crew, come riporta Cadenaser, non capisce le scelte di Zidane: dopo 9 giorni di riposo, senza nessun problema fisico, Bale è finito in panchina. Una scelta tecnica che sa di deja-vu: torniamo ad un anno fa. Proprio ad aprile 2018, l'allenatore rispondeva a domanda precisa sui "mal di pancia" di Bale e Benzema: 

Abbiamo bisogno di loro e farò del mio meglio per farli rimanere al Real. So che tutti i giocatori vogliono sempre giocare, ma è impossibile

L'anno dopo, stessa situazione: Bale non è felice del suo attuale utilizzo, i rapporti con Zidane sono tesi. Ed è un peccato, perché invece quelli con la dirigenza spagnoli sarebbero ottimi. Ma potrebbero non bastare a prolungare la sua permanenza in Spagna. Anche perché con Zidane l'idillio non è mai sbocciato del tutto. A febbraio, ai microfoni di FourFourTwo, in pieno declino Solari, Bale candidamente ammetteva di non aver più parlato a Zidane dopo la super rovesciata che di fatto ha spaccato in due la finale di Champions League contro il Liverpool:

Non ci siamo più parlati da quella finale. Il nostro rapporto era buono, non eravamo migliori amici: avevamo un normale rapporto professionale. Ero molto frustrato per non essere stato inserito tra i titolari dal momento che avevo segnato cinque gol nelle ultime quattro gare di campionato e sentivo di meritare la partenza dal primo minuto. Quando sono entrato ero ancora un po' arrabbiato ed è probabilmente per questo che ho segnato in quel modo

Un po' arrabbiato allora, molto ora. E le strade di Bale e Zidane potrebbero clamorosamente dividersi a suon di milioni di sterline. Anche perché l'esterno non rientrerebbe nei piani del suo allenatore per la prossima stagione, ma potrebbe facilmente rientrare nei progetti di un altro mister...

Il Tottenham è pronto a spendere una cifra monstre per BaleGetty Images
Bale pronto a lasciare la Liga per approdare in Premier?

Al Real Madrid potrebbe arrivare un'offerta record dalla Premier 

In Premier League sognano un ritorno di Gareth Bale dopo il trasferimento record da 100 milioni di euro. Sei stagioni, 4 Champions League vinte, al Real sono convinti che uno dei top club della massima serie inglese sia pronto a offrire 113 milioni di euro per garantirsi il suo pedigree. Guardando alle quotazioni monstre delle ultime sessioni di calciomercato, in particolare ai trasferimenti di Philippe Coutinho, Kylian Mbappe e Neymar, la dirigenza dei Blancos spera di ricavare un tesoretto da reinvestire per cominciare al meglio la nuova era Zidane.

Con un piccolo particolare a cui bisogna prestare massima attenzione: al netto delle ricche commissioni per l'entourage, le richieste di Bale saranno tutto meno che sobrie. Ad oggi guadagna 15 milioni di euro l'anno, è il più pagato in casa Real, ancor più dello stesso capitano, Sergio Ramos. Con 130 milioni di tetto-ingaggi, il primo stipendio a saltare potrebbe essere proprio quello di Bale per far spazio a nuove voci di bilancio. 

Su di lui ci sono almeno due top club inglesi: il Manchester United vorrebbe stracciare il suo record in termini di acquisti per assicurarsi le prestazioni di Bale e cominciare a ricostruire dopo un anno complicato. Ma sta studiando un clamoroso ritorno anche Mauricio Pochettino: il Tottenham vuole diventare una big anche in Europa, per darsi una dimensione credibile, come già annunciato dal mister, dovrà investire su top player. Attenzione, bando al romanticismo. Lo United ha un asso nella manica pesante da calare sul tavolo: il cartellino di Paul Pogba, che Zidane accoglierebbe a braccia aperte. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.