Formula 1, Hamilton: "Vittoria super". Vettel: "Mercedes troppo forte"

Hamilton entusiasta per il suo sesto successo a Shanghai e per essersi preso la vetta del Mondiale. Un po' amareggiati Bottas, Vettel e Leclerc.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Lewis Hamilton trionfa nella gara di Formula 1 allo Shanghai International Circuit e si prende anche la testa della classifica mondiale. Il campione del mondo in carica ha dominato in Cina, riuscendo a conquistare la prima posizione alla partenza e poi allungando senza farsi più riprendere. È la sesta vittoria per lui sul tracciato cinese.

Valtteri Bottas partiva dalla pole position e allo start è stato bruciato dal compagno. Nonostante un ottimo passo gara, non è però riuscito a riavvicinarsi a Hamilton per cercare un attacco. Comunque il secondo posto finale lo conferma come il miglior avversario dell'inglese nella corsa al titolo. Vedremo se il pilota finlandese riuscirà ad essere costante nel corso della stagione.

Primo podio di questo campionato 2019 di Formula 1 per Sebastian Vettel, che ha chiuso la gara terzo ma a distanza dai piloti Mercedes. Nel GP in Cina la Ferrari non è stata forte quanto in Bahrain. E lo sa bene anche Charles Leclerc, che è arrivato solamente quinto al traguardo. La sua domenica è stata un po' condizionata da un ordine di scuderia iniziale e dall'essere rimasto fuori troppo con le gomme hard. Purtroppo per lui Max Verstappen è riuscito a stargli davanti con la Red Bull.

Hamilton, Bottas e Vettel sul podio Formula 1 del GP Cina 2019
Hamilton e Bottas contenti della doppietta Mercedes in Cina

Formula 1, GP Cina 2019: i commenti di Hamilton e Bottas

Grande entusiasmo per Hamilton nell'aver vinto questa gara e per aver conquistato la testa della classifica mondiale di Formula 1. Ci teneva molto a questo successo, dopo essere stato battuto dal compagno nelle qualifiche. Un trionfo netto che ristabilisce le gerarchie sia all'interno del box Mercedes che nel campionato.

Non è stato un weekend lineare per me - esordisce Lewis -, però abbiamo ottenuto un risultato fantastico per tutto il team. Abbiamo lavorato tantissimo, perché non sapevamo quali sarebbero state le gerarchie quando siamo arrivati in Cina. Le Ferrari erano state velocissime in Bahrain. Venerdì Bottas era stato subito rapido e oggi ha fatto un ottimo lavoro. Fare questa doppietta è speciale nel GP numero 1000. La partenza è stata ben eseguita da parte mia, ho fatto la differenza lì e il resto è stata storia. Dobbiamo continuare così, è solo la terza gara. Non so come andrà la prossima, intanto ora sono felice oggi.

Bottas leggermente amareggiato, perché aver perso la prima posizione allo start poi lo ha un po' influenzato. Anche se va detto che il passo di Hamilton è stato effettivamente migliore e forse lo stesso Valtteri sarebbe arrivato dietro. Lui non è del tutto convinto di questo, ma certamente proverà a rimettersi davanti all'inglese già dal prossimo GP in Azerbaigian.

Ho perso la gara in partenza - spiega il finlandese -, il mio passo era simile a quello di Hamilton. Un peccato, ho avuto un po’ di pattinamento allo start e lì ho perso la gara. Sono i piccoli dettagli a fare la differenza, comunque siamo a inizio stagione e finora sono contento. Sono fiero per il team, abbiamo fatto tre doppiette nei tre GP e dunque non poteva andare meglio. Sono sicuro di poter tornare in testa alla classifica del Mondiale

Charles Leclerc sulla pista della Cina per il GP di Formula 1
Charles Leclerc amareggiato dopo la gara di Shanghai, vuole riscattarsi a Baku.

Vettel e Leclerc sperano di riscattarsi a Baku

Vettel è salito per la prima volta sul podio in questa stagione, però non può essere felice di non aver potuto infastidire le Mercedes. Sperava di avere una Ferrari un po' più competitiva, ma ha dovuto accontentarsi della terza posizione finale e adesso non resta che concentrarsi sull'appuntamento di fine mese a Baku.

Sono contento del podio - afferma Seb -, avevo cercato di stare con le Mercedes ma non ci riuscivamo. Erano troppo veloci fin dalla partenza. Volevo stare dietro a loro, però sono stati troppo forti e dunque gli faccio i complimenti. All’inizio ero più veloce di Charles, ma non sono riuscito a staccarmi perché ho avuto qualche bloccaggio. Un peccato che lui non sia riuscito a battere Max. Serve lavorare tanto, non è un grandioso risultato questo.

Una domenica complicata per Leclerc, certamente meno felice del compagno al termine della gara in Cina. Quinto posto al traguardo che non rientrava tra i suoi obiettivi, ovviamente. Puntava a giocarsi il podio e non ha potuto farlo, soprattutto per alcune scelte del box Ferrari che comunque non contesta.

Non mi sono sentito sacrificato - racconta Charles -. Siamo una squadra e abbiamo provato a fare il migliore lavoro per tutti. Non è andata bene per me purtroppo, ma ci abbiamo provato. Credo di essere rimasto tanto con le medesime gomme per frenare le Mercedes e aiutare Seb. Non è andata bene purtroppo. Questa non è stata la gara per me, spero che lo sarà la prossima. È sempre difficile gestire quando due compagni sono vicini, sicuramente ero un po’ frustrato perché dopo il sorpasso Seb non era andato via e dunque ho danneggiato un po’ le mie gomme. Questo weekend non è andato come volevamo, dobbiamo capire perché e troveremo una soluzione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.