MotoGP, GP di Austin: pole di Marquez, Valentino intramontabile 2°

Marc Marquez conquista la settima pole in Texas, ma Valentino Rossi insegue a 273 millesimi. Crutchlow completa la prima fila, Dovizioso solo 13esimo.

Marc Marquez pilota Honda MotoGP

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Marc Marquez si riconferma il cow-boy di Austin prendendosi la settima pole position in sette edizioni. Il campione della MotoGP trova terreno fertile sul COTA grazie al senso antiorario della pista e alla prevalenza di curve a sinistra che sono il punto forte del Cabroncito. La grande sorpresa è la seconda piazza di Valentino Rossi che adesso dovrà studiare la miglior strategia gomme dato che difficilmente potrà fare affidamento sulla doppia gomma soft per la sua YamahaM1.

Con Cal Crutchlow sempre nelle posizioni di vertice a chiudere la prima fila, sono Jack Miller, Pol Espargarò e Maverick Vinales a occupare la seconda fila. Gradita sopresa anche in casa KTM con lo spagnolo che dimostra di essere la vera punta di diamante della casa austriaca, a dispetto di Johann Zarco solo 19esimo. Qualifiche piuttosto deludenti per le Ducati, con Danilo Petrucci ottavo e Andrea Dovizioso che non è riuscito ad accedere alla Q2 e dovrà appollaiarsi in 13esima posizione.

  1. Márquez, 2'03"787
  2. Rossi, + 0,273
  3. Crutchlow, + 0,360
  4. Miller, + 0,629
  5. Pol Espargaró, + 0,685
  6. Vinales, + 0,702
  7. Rins, + 0,747
  8. Petrucci, + 0,909
  9. Quartararo, + 1,154
  10. Morbidelli, + 1,491
  11. Lorenzo, + 1,596
  12. Bagnaia, + 2,100

MotoGP, la cronaca della Q2 di Austin

21:50 Cade ancora Pecco Bagnaia, 12esima piazza per il rookie Pramac Racing

21:49 Valentino Rossi migliora il suo tempo e la prima fila è assicurata!

21:47 Ritorna in pista Bagnaia dopo la caduta nelle prime fasi

21:44 3° tempo per Miller a 1.4" dal campione Honda

21:43 Il tempo del Cabroncito (media all'anteriore e soft al posteriore) sembra inarrivabile per chiunque

21:42 Secondo crono per Rossi a 7 decimi da Marquez

21:40 Signor tempo per Marquez: 2'03"7, cadono Lorenzo e Bagnaia

21:39 Fuori pista di Rossi alla curva 10 durante il suo primo tentativo di time attack

21:36 - Doppia gomma soft quasi per tutti i 12 piloti che si giocano la pole position di Austin

MotoGP, Lorenzo e Petrucci saltano in Q2

Jorge Lorenzo firma il miglior tempo della Q1 in 2'05"855 in sella alla sua Honda e si gioca un posto d'onore in griglia di partenza per il GP di Austin. All'ultimo tentativo Danilo Petrucci, a soli 36 millesimi dal best lap, beffa la seconda poltrona libera al compagno di team Andrea Dovizioso, che dista appena 16 millesimi da Petrux. Per il vicecampione del mondo sarà quindi una gara all'insegna della rimonta a partire dalla 13esima piazza. 17esima posizione per Andrea Iannone, preceduto dall'Aprilia di Aleix Espargarò in difficoltà con l'accelerazione della RS-GP.

  1. Lorenzo, 2'05"855
  2. Petrucci, + 0,036
  3. Dovizioso, + 0,052
  4. Mir, + 0,292
  5. Nakagami, + 0,469
  6. Aleix Espargaró, + 0,609
  7. Iannone, + 0,672
  8. Oliveira, + 0,688
  9. Zarco, + 0,969
  10. Abraham, + 1,274
  11. Syahrin, + 1,453
  12. Rabat, + 1,562

21:27 Petrucci ruba il posto a Dovizioso

21:25 Lorenzo balza in testa a 2'05"855

21:23 Dovizioso balza in testa con 2'05"9

21:21 Dovizioso 6° con sei decimi di ritardo da Oliveira. 3 minuti alla fine della Q1

21:19 Petrucci insegue Oliveira a 98 millesimi

21:17 MiguelOliveira sorpassa in 2'07"1, seguito da Andrea Iannone

21:15 JoanMir si porta davanti con un buon 2'07"490

21:11 Honda ha varato un'appendice aerodinamica in stile Ducati che oggi fa il suo debutto anche sulla moto di Jorge Lorenzo. Dopo il forte temporale del mattino splende il sole sul circuito delle Americhe.

21:08 Sarà una Q1 di tutto rispetto, con Dovizioso, Petrucci, Lorenzo, Iannone e Zarco a giocarsi le due poltrone libere per proseguire nella Q2

MotoGP, il riassunto prima delle Qualifiche

A decidere l'accesso diretto alla Q2 del GP di Austin 2019 di MotoGP è la tabella delle FP2, dopo l'annullamento della terza sessione di prove libere. Dopo la pioggia caduta al mattino l'asfalto del COTA aveva retto bene alle intemperie, ma un preannunciato allarme segnalato dal radar, poi rivelatosi fondato, ha costretto a cancellare le FP3. Per un errore di valutazione Andrea Dovizioso è costretto a passare per la Q1, insieme al compagno di scuderia Danilo Petrucci, che però ha lamentato qualche problema di troppo in termini di grip.

Nelle sei edizioni precedenti dell'appuntamento texano Marc Marquez ha conquistato sei pole position e altrettante vittorie, ergendosi a grande favorito anche per la stagione MotoGP 2019, ma nel venerdì di prove libere le Yamaha di Maverick Vinales e Valentino Rossi, seppure in difficoltà in termini di velocità di punta, hanno saputo fare delle curve veloci il loro punto di forza. L'asfalto semibagnato induce a indugiare tra gomme slick e rain nelle FP4, con i sei costruttori alle prese per la prima volta in questo campionato con l'assetto da bagnato.

Nell'ultima sessione di prove MotoGP ad Austin Marc Marquez monta le gomme da asciutto nelle fasi finali e firma subito il best lap prima delle qualifiche, abbassando le lancette a 2'05"478 e scavando un vuoto alle sue spalle che la dice lunga in ottica qualifiche: il più vicino al Cabroncito è Cal Crutchlow con un gap di 1,9", segue Valentino Rossi a 2,5".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.