Galliani: "Con le regole di oggi il grande Milan non sarebbe esistito"

Dalla dirigenza del Monza parla l'ex amministratore delegato rossonero e se la prende con i paletti imposti dal fair play finanziario.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Adriano Galliani, ex amministratore delegato del Milan, se la prende con il FFP. L'attuale dirigente del Monza, per 31 anni nel club rossonero guidato da Silvio Berlusconi, ha spiegato che con queste regole difficilmente sarebbe mai esistito il Grande Milan:

Il Fair Play Finanziario è ingiusto, qualcosa che cristallizza l'esistenza di una società. Con le stesse regole europee di adesso, nel 1986 avremmo lottato al massimo per la salvezza. Invece riuscimmo a prendere Gullit e van Basten, vincendo cinque volte la Champions League. Noi acquistammo il Milan che era in un'aula di tribunale, con due istanze di fallimento.

Parlando dell'argomento a margine dell'Uefa Trophy Tour 2019, Galliani ha parlato anche dei risultati delle italiane in Europa League:

Non è che le squadre italiane snobbino l'Europa League, semplicemente il fatturato dei club di Premier è quasi quattro volte superiore al nostro. L'Uefa vorrebbe avvicinare l'entità dei premi tra Europa e Champions League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.