Calciomercato, Icardi aspetta la chiamata del Real Madrid

L'argentino non rinnoverà, la frattura con l'ambiente nerazzurro è troppo profonda: in cerca di un club con cui puntare a vincere la Champions League, potrebbe finire alle merengues.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

7 partite in 6 settimane, poi sarà il momento di dirsi addio: arrivato all'Inter nel 2013, Mauro Icardi la lascerà 6 anni e oltre 120 gol più tardi nel prossimo calciomercato. Nonostante ufficialmente restino infatti margini per evitare che il divorzio tra i nerazzurri e l'ex-capitano si consumi, appare infatti ormai evidente che la frattura che ha portato l'argentino ad autoescludersi per quasi due mesi in seguito alla famosa polemica che lo ha visto protagonista insieme alla moglie Wanda Nara non potrà essere ricomposta.

Il famoso rinnovo di contratto dunque non arriverà: nel prossimo calciomercato Icardi cambierà aria, una mossa che dovrebbe permettere tanto all'Inter quanto allo stesso attaccante di ripartire con nuove motivazioni. E se quelle del club nerazzurro riguardano la costruzione di una squadra solida e capace di tornare stabilmente a lottare per lo Scudetto, quelle dell'argentino lo porteranno a scegliere con molta attenzione la prossima destinazione alla ricerca di una realtà che possa garantirgli i successi in campo europeo mancati finora in carriera.

Il quotidiano spagnolo As racconta oggi che Icardi avrebbe espresso come destinazione prioritaria il Real Madrid, che però non è al momento alla ricerca di un centravanti: Zidane ha piena fiducia in Benzema, e semmai preferirebbe investire su un attaccante con altre caratteristiche rispetto a quelle dell'argentino, classico finalizzatore d'area che costringerebbe le merengues a cambiare decisamente il proprio stile di gioco. La sensazione però è che Maurito cercherà di concedere tempo al club di Florentino Perez, e che solo dopo aver registrato un no definitivo sonderà altre opzioni.

Mauro Icardi, da tempo al centro di numerose voci di calciomercato, calcia il pallone

Icardi, dilemma di mercato: vuole il Real ma potrebbe finire alla Juventus

Quando e se dovesse naufragare definitivamente l'opzione Real Madrid, Icardi e Wanda Nara si guarderanno intorno: le pretendenti per il centravanti argentino - che sempre As racconta potrebbe andarsene anche per 60 milioni, la metà della clausola di rescissione fissata a suo tempo dall'Inter - certo non mancano. Si tratta di nomi comunque suggestivi, dato che sempre il quotidiano spagnolo azzarda che nel prossimo mercato l'ex-capitano interista potrebbe finire alla Juventus.

Operazione decisamente complessa, a dire il vero: Icardi piace, in Serie A è una garanzia in quanto a gol e in Europa non ha mai avuto una vera occasione, è ancora giovane e ha grande qualità, ma la sua convivenza tattica con Cristiano Ronaldo sarebbe tutta da verificare così come il possibile impatto mediatico che avrebbe il suo trasferimento tra due club da tempo acerrimi rivali. Fattori di non poco conto che potrebbero spingere l'argentino verso altri lidi.

Quali? Difficile dirlo oggi: Icardi è un giocatore che a certe condizioni piace a tanti, ad esempio all'Atletico Madrid di Diego Simeone oppure al Napoli, che acquistando l'attaccante rilancerebbe le proprie ambizioni in campo nazionale e internazionale ma che non sarebbe capace di garantirgli la vittoria di quei trofei che l'argentino non ha mai vinto e che a 26 anni intende cominciare ad alzare. Ecco perché, escluse Real e Juventus, la destinazione più probabile potrebbe essere quella del Manchester United, che addirittura potrebbe mettere sul piatto come parziale contropartita il belga Romelu Lukaku.

Nelle prossime settimane, comunque, Icardi e Wanda Nara attenderanno un cenno da parte del Real Madrid, destinazione in cima alla lista dei desideri per i due. Soltanto quando questa ipotesi tramonterà definitivamente valuteranno le alternative, ma una cosa è certa: nel prossimo calciomercato l'Inter saluterà il giocatore che nel bene e nel male ha scritto la sua storia recente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.