Formula 1 Cina, Vettel e Leclerc concordano: "Ferrari da migliorare"

Le sensazioni dei piloti di Ferrari e Mercedes dopo la prima giornata di prove libere allo Shanghai International Circuit.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Archiviata la prima giornata di prove libere del Gran Premio della Cina 2019 di Formula 1. A due settimane di distanza dall'appuntamento del Bahrain, i piloti sono tornati in azione allo Shanghai International Circuit e non sono mancati gli spunti di interesse. È solo venerdì, ma ci sono già alcune indicazioni.

La sensazione è che in questo weekend Mercedes e Ferrari siano particolarmente vicine. C'è la possibilità di vedere una lotta maggiormente serrata, senza che una delle due scuderie prenda eccessivamente il sopravvento come avvenuto invece in Australia e Bahrain. Un maggiore equilibrio, dunque. Anche se è presto per i pronostici e bisogna sempre attendere il sabato per capire meglio i valori dei diversi team.

Valtteri Bottas e Sebastian Vettel hanno già fatto vedere ottime cose sia sul giro secco che sul passo, non a caso occupano le prime due posizioni al termine delle sessioni di prove libere di Formula 1 in Cina. Il campione in carica Lewis Hamilton non ha mostrato il proprio potenziale reale a livello di giro singolo, ma sul ritmo sembra esserci. Per quanto riguarda Charles Leclerc è difficile esprimersi, considerando che nella FP2 non ha girato abbastanza a causa di problemi al sistema di raffreddamento della sua SF90. Attenzione poi a Max Verstappen, la cui simulazione di gara con la Red Bull motorizzata Honda è stata positiva.

Lewis Hamilton sale sulla Mercedes W10 Formula 1 in Cina
Lewis Hamilton pronto a dare battaglia con la Mercedes in Cina.

Formula 1, GP Cina 2019: Hamilton e Bottas dopo le prove libere

Bottas in questo venerdì di prove libere in Cina ha confermato il suo buon stato di forma. Il pilota finlandese ha iniziato positivamente il campionato 2019 di Formula 1 e non a caso è in testa alla classifica generale e ha il miglior tempo dopo la FP2 di Shanghai. Bisognerà fare i conti anche con lui nel fine settimana cinese.

La giornata è finita bene - spiega Valtteri -. Siamo in cima alla classifica dei tempi, ma è ancora molto difficile trovare un buon bilanciamento sull'intero giro. Ci siamo arrivati a poco a poco e alla fine la macchina è andata bene. Ma è solo venerdì e sono i due giorni successivi che contano. La Ferrari sembra sempre più veloce di noi in rettilineo, ma nella seconda sessione siamo stati più bravi in molte curve.

Il leader di giornata è contento del lavoro svolto, però aspetta domani per sbilanciarsi maggiormente in ottica gara. Conferma la velocità della Ferrari sul dritto, ma evidenzia anche che Mercedes in certe curve è più forte. Un aspetto che già Hamilton aveva sottolineato giovedì. Il campione del mondo in carica della Formula 1 è abbastanza rilassato, ma si attende progressi per sabato.

Giornata relativamente tranquilla - dichiara Lewis -, faceva abbastanza freddo e questo mi ha impedito di testare le gomme come avrei voluto. Ho lottato con la macchina, i meccanici hanno lavorato soprattutto con me perché Bottas sembrava essere più a suo agio. Ora dovremo lavorare per trovare degli accorgimenti e domani spero di andare più veloce. La monoposto ha comunque il passo per essere in prima fila, dobbiamo solo trovare la configurare giusta. Le Ferrari sembrano essere più veloci sui rettilinei, ma noi e la Red Bull siamo vicini, bene così.

Sebastian Vettel e Mattia Binotto al muretto Ferrari nel GP di Formula 1 in Cina
Sebastian Vettel vuole miglioramenti sulla sua Ferrari in Cina.

Vettel e Leclerc pretendono progressi dalla Ferrari a Shanghai

Vettel si è rivelato molto veloce sia nella FP1 del mattino che nella FP2 del pomeriggio. Ha confermato quelle che erano le sensazioni della vigilia, ovvero che la Ferrari sarebbe stata molto competitiva anche in Cina. Nonostante gli ottimi tempi sul giro secco e nella simulazione gara, il quattro volte campione del mondo di F1 si aspetta progressi dal team Ferrari per il sabato.

La macchina ha più potenziale di quello che ho espresso - afferma Seb -, dunque non sono del tutto contento. Posso sicuramente dare di più mettendo tutto insieme. Domani sarà la giornata chiave per avere un maggiore feeling rispetto ad oggi, faremo in modo di mettere tutto assieme al meglio. Mi aspettavo che gli avversari sarebbero stati più forti in Cina, essere vicini a loro è buon segno. Sono convinto che possiamo migliorare la macchina. Dobbiamo essere più veloci in curva.

Sebastian vuole essere maggiormente competitivo nelle curve, segnale che Mercedes in alcuni punti ha qualcosa in più. Il tedesco parte da una base migliore rispetto a Leclerc, che nella FP2 è stato fermato da un problema alla sua Ferrari SF90 e dunque il suo potenziale non è ancora emerso.

Non penso che non aver provato il passo gara in FP2 possa compromettere troppo il mio weekend - dice Charles -. Sicuramente mi manca una base in vista della corsa e pertanto sarà più complicato per me, ma per il resto è tutto a posto. Il mio feeling con la monoposto è positivo, anche se c'è ancora del lavoro da fare a livello di bilanciamento, non sono completamente contento. Siamo sulla strada giusta, sappiamo cosa migliorare e spero di mettere tutto assieme sabato. Con il motore nessun problema dopo il guaio in Bahrain.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.