Bayern Monaco, Robben: "Non so se tornerò. Situazione frustrante"

L'olandese non riesce a recuperare dall'infortunio subito a novembre. A giugno scade il suo contratto con i bavaresi e la sua avventura in Germania rischia di finire così.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Fine peggiore non ci potrebbe essere. Malinconica, piena di rimpianti. Arjen Robben sta vivendo il momento più difficile della sua carriera. Anche emotivamente. E pensare che di periodi delicati ne ha attraversati parecchi. Basti pensare al 2012, quando con il Bayern Monaco perse la finale di Champions League nel proprio stadio contro il Chelsea. In quell'occasione l'olandese sbagliò un calcio di rigore durante i supplementari.

Tutto superato però: appena un anno dopo fu proprio Robben a segnare il gol decisivo nella finale di Champions League vinta contro il Borussia Dortmund. Ora invece potrebbe non esserci soluzione. L'esterno olandese, infatti, non scende in campo dallo scorso 27 novembre. E potrebbe non farlo mai più con la maglia del Bayern Monaco.

Inizialmente il problema sembrava di poco conto: si era parlato di una semplice contrattura al quadricipite. Nel frattempo però l'olandese ha subito diverse ricadute. Problemi alla schiena, all'altro quadricipite, al bacino. In un paio di occasioni si è perfino allenato con i compagni, ma poi un nuovo fastidio muscolare lo ha bloccato. Non se ne esce più, e quella partita del 27 novembre, quando segnò due gol al Benfica, potrebbe incredibilmente essere l'ultima della sua avventura tedesca.

Arjen Robben potrebbe non giocare mai più con il Bayern Monaco
Arjen Robben potrebbe non giocare mai più con il Bayern Monaco

Bayern Monaco, Robben preoccupa: "Temo di non vestire mai più questa maglia"

Sono dieci anni che Robben gioca con il Bayern Monaco. In tutto ha disputato 305 partite e 143 gol segnati. Negli ultimi cinque anni però ha subito tanti, tantissimi, infortuni: in Bundesliga l'olandese ha disputato appena 92 partite su 170. L'ultima in campionato l'ha giocata addirittura il 24 novembre. E rischia di restare la sua ultima, come confermato dallo stesso Robben a Sky Deutschland:

Non sono sicuro di poter giocare ancora per il Bayern Monaco. Per me è particolarmente frustrante stare male e non sapere esattamente di cosa si tratti.

Vota anche tu!

Fossi il dirigente di una delle prime 6 squadre d'Italia, proveresti a prendere Robben a parametro zero?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Già nelle scorse settimane l'olandese aveva ammesso di avere un solo obiettivo da raggiungere: indossare ancora una volta la maglia del Bayern per poter assaporare quell'emozione e salutare pubblico, compagni e società in una partita ufficiale. Con i bavaresi impegnati in una difficile lotta al vertice (hanno un solo punto di vantaggio sul Borussia Dortmund secondo), Robben dovrà però stare bene per esser schierato.

Kovac, in questo momento, non può regalargli nulla. Al momento, inoltre, è in dubbio anche il futuro dell'olandese. Lo voleva l'Inter, lo voleva il PSV, lo volevano diverse squadre in Cina e in America. Ma se le sue condizioni fisiche non dovessero migliorare, Robben potrebbe perfino decidere di smettere. E a quel punto il sipario calerebbe nella maniera più triste possibile sulla carriera di uno dei più grandi talenti dell'ultimo decennio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.