Europa League, Benfica-Felix! Eintracht affondato. Chelsea corsaro

Il derby di Spagna va al Valencia che batte il Villarreal nel finale. Il Chelsea soffre, ma trova con Alonso una vittoria d'oro a Praga. Che show di Joao Felix!

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Napoli cade a Londra e vede complicarsi il cammino in Europa League. Vince l'Arsenal con i gol di Ramsey e Torreira (con la sfortunata complicità di Koulibaly) entrambi nella prima frazione di gioco. Un 2-0 che ovviamente rende ripida la strada verso la semifinale, ora al San Paolo servirà un'impresa. Il primo tempo della squadra di Ancelotti è assolutamente negativo. L'Arsenal gioca e crea, trova trame che il Napoli fa una fatica tremenda a contenere. 

Ramsey conclude con un destro a incrociare una bella manovra da lui iniziata e poi rifinita da Maitland-Niles e Lacazette. Il raddoppio arriva poco dopo e nasce da un errore grossolano di Fabian Ruiz a centrocampo. Torreira recupera palla, salta il ritorno dello spagnolo e poi trova la deviazione di Koulibaly. Ma quello dei Gunners è un monologo e Meret continuamente impegnato. Solo nel finale di tempo Insigne ha l'occasione per accorciare, ma spreca malamente. 

La ripresa segue un copione simile, anche se il Napoli ci prova di più e con maggior convinzione e stavolta è Zielinski a divorsarsi la chance del 2-1. Poco prima era stato miracoloso però Meret su Maitland-Niles. Nel finale è Ramsey a fallire il match-point. Male gli azzurri, tra una settimana servirà tutt'altra prova per cercare di ribaltare il risultato. 

Europa League, i giocatori del Chelsea esultano a Praga
Europa League, il Chelsea supera lo Slavia Praga

Europa League: Benfica show, il Chelsea vince a Praga. Derby di Spagna al Valencia

Il Chelsea sbanca Praga nel finale grazie al gol di Alonso e mette un mattone molto pesante sulla qualificazione alla semifinale. Un risultato che punisce forse oltremodo lo Slavia che aveva interpretato bene la partita e sfiorato in un paio di occasioni il vantaggio. In avvio Sarri rinuncia a Higuain e Hazard. Al loro posto Pedro e Giroud. Lo Slavia gioca una partita attenta e coraggiosa allo stesso tempo, il primo tempo è prettamente di studio e scorre via senza particolari sussulti. Nella ripresa invece c'è più ritmo, la squadre si allungano e trovano occasioni. La più clamorosa capita sui piedi di Traore al 69', ma Kepa fa un miracolo. Poi è Boril a impegnare il portiere basco. Ma all'85' arriva il cross di Willian e l'inserimento vincente di Alonso che fa sorridere Sarri e gela il pubblico del Sinobo Stadium.

Il derby spagnolo va al Valencia che trova un uno-due letale tra il 90' e il 91' e infligge la prima pesantissima sconfitta stagionale in Europa League al Villarreal. Risultato molto severo quello maturato all'Estadio de la Ceramica perché i padroni di casa giocano meglio, creano, ma spesso sono imprecisi una volta davanti a Neto. Il Valencia va subito avanti con Guedes che è lesto a raccogliere la respinta di Fernandez sul rigore di Parejo. Il Villarreal non si abbatte, crea e trova il pari -sempre dal dischetto- con Cazorla. Nella ripresa è il Sottomarino Giallo a sfiorare il 2-1 con Chukwueze, ma Neto è attento e respinge. Nel finale ecco il gioiello di Wass e poi il secondo sigillo di Guedes che fanno fare al Valencia un passo decisivo verso il prossimo turno.

Un super Joao Felix trascina il Benfica contro l'Eintracht. Al Da Luz finisce 4-2 per le Aquile di Lisbona. La svolta del match arriva al 20' N'Dicka commette fallo su Fernandes, per l'arbitro Taylor è rigore ed espulsione. Dal dischetto va Joao Felix, classe '99, che realizza e manda avanti il Benfica. Ma la squadra di Hutter è compagine fisica e con tanto talento in avanti e proprio di questo talento è figlio il gol del pareggio che arriva al 40': Rebic recupera palla, s'invola verso l'area, salta un paio di avversari e serve a Jovic la palla del pari. Ma la notte è Felix e proprio lui quattro minuti dopo riporta in vantaggio il Benfica con un destro terrificante dai 25 metri. Nella ripresa è ancora monologo Benfica e Ruben Dias infila il tris di testa su sponda indovinate di chi? Sì, di Joao Felix che al 54' sfrutta al meglio l'assist di Grimaldo e di destro firma la sua tripletta. La prima in Europa League. Seferovic spreca la palla del 5-1. Errore madornale perché Paciencia di testa fa 4-2 e tiene in vita l'Eintracht. 

Europa League, il Valencia esulta dopo il gol dell'1-3
Europa League, Valencia corsaro a Villarreal

I risultati dell'andata dei quarti di finale di Europa League

  • Arsenal-Napoli 2-0
  • Villarreal-Valencia 1-3
  • Slavia Praga-Chelsea 0-1
  • Benfica-Eintracht 4-2

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.