Juventus-Milan, Mandzukic scalcia Romagnoli: chiesta la prova TV

Il Giudice sportivo ha ricevuto la richiesta di valutare la prova TV da parte della Procura federale. Decisione attesa per martedì, ma difficilmente arriverà una squalifica.

3 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Juventus-Milan continua fuori dal prato verde. Dopo che all'Allianz Stadium i bianconeri si sono imposti per 2-1 grazie alle reti di Dybala e Kean, si continua a discutere di alcuni controversi episodi. No, non parliamo del rigore negato ai rossoneri nel primo tempo per un tocco di mano di Alex Sandro. Ci riferiamo al calcetto rifilato da Manzukic a palla lontana a Romagnoli, non visto dall'arbitro Fabbri. Un gesto che ha scatenato l'ira di Piatek, allontanato poi dal connazionale Szczesny.

Come riporta Sky Sport, la Procura della FIGC richiesto la prova TV per l'attaccante croato. Nella giornata di domani arriverà la decisione del Giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, ma difficilmente lo juventuno verrà squalificato. I motivi sono due: non c'è il presupposto della "condotta violenta" e l'episodio è già stato analizzato dal VAR Calvarese, che ha deciso di non richiamare l'arbitro di Fabbri. 

Nel caso lo avesse fatto, oltre al cartellino per l'ex Atletico Madrid, l'arbitro avrebbe dovuto assegnare anche un calcio di rigore per il Milan. In ogni caso i vertici arbitrali hanno giudicato corretta la decisione di Calvarese visto che la portata del gesto non era così grave da giustificare un suo intervento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.