Manchester United: per respingere il Real, Pogba vuole un maxi-rinnovo

Nonostante l'interessamento di Zidane il francese è disposto a non lasciare l'Old Trafford a patto che il suo ingaggio venga equiparato a quello di Alexis Sanchez, attualmente il più pagato tra i Red Devils.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una notizia destinata a scuotere il calciomercato che verrà arriva dritta dall'Inghilterra e ha come protagonista Paul Pogba, stella del Manchester United finita nel mirino del Real Madrid: Zinedine Zidane avrebbe infatti indicato il centrocampista francese come uno degli obiettivi primari per l'atteso restyling delle merengues, che in estate cambieranno decisamente volto per tornare a essere dominanti in Spagna e in Europa.

Rinato sotto la guida di Solskjaer, lo United ha letteralmente riscoperto Pogba, che con José Mourinho in panchina non era mai stato capace di esprimere al massimo il proprio talento e che invece con l'arrivo del norvegese è diventato l'anima di una squadra che vuole concludere una stagione nata male inseguendo il quarto posto in Premier League e magari un exploit in Champions, dove ai quarti se la vedrà con il Barcellona di Leo Messi.

Eppure, nonostante il ruolo centrale ricoperto in squadra, l'allontanamento di un tecnico con cui aveva sempre avuto contrasti e un ricco contratto in scadenza nel 2021, la permanenza di Paul Pogba all'Old Trafford nella prossima sessione di calciomercato è tutt'altro che scontata. Per restare al Manchester United, che nel 2016 lo acquistò dalla Juventus per oltre 100 milioni di euro - e che oggi lo valuta quasi il doppio - il francese avrebbe infatti chiesto tramite il proprio procuratore Mino Raiola un super rinnovo che dovrebbe equiparare il suo ingaggio a quello di Alexis Sanchez.

Paul Pogba e David De Gea del Manchester United
Il prossimo mercato vedrà il Manchester United alle prese con numerose operazioni di mercato: tra queste tengono banco i rinnovi di Pogba e De Gea, due punti fermi del club.

Mercato, le condizioni di Pogba per restare al Manchester United

Il cileno, che con la maglia del Manchester United ha decisamente deluso le enormi aspettative che lo circondavano, arrivò all'Old Trafford nel gennaio 2018 in cambio di Mkhitaryan, un trasferimento condizionato dal fatto che 6 mesi dopo avrebbe visto scadere il proprio contratto con l'Arsenal e che gli valse un ingaggio da favola pari a 460mila sterline alla settimana, al cambio attuale circa 26 milioni di euro all'anno fino al 2022.

Questa è la cifra che Pogba intende andare a guadagnare dalla prossima stagione, la condizione per respingere l'interesse del Real Madrid e rinnovare il proprio impegno con i Red Devils dopo tre stagioni deludenti dal punto di vista dei risultati raggiunti: un anno o due in più di contratto e uno stipendio che lo renderebbe il calciatore più pagato in rosa, ingaggio che il francese del resto ritiene ampiamente di meritare e che soprattutto le merengues non avrebbero problemi a riconoscergli.

In un momento in cui è fondamentale guardare al presente ma anche al futuro del club, il rinnovo di Paul Pogba non sarà l'unica questione spinosa con cui il Manchester United dovrà confrontarsi entro la prossima estate: i Red Devils sono infatti alle prese anche con la permanenza all'Old Trafford di David De Gea, in scadenza a giugno e che ha già annunciato che il prossimo contratto che firmerà sarà il più ricco della sua vita.

Il club vanta nei confronti del proprio portiere un'opzione di rinnovo automatico per un'ulteriore stagione, ma sembra evidente che se le parti non dovessero raggiungere un accordo il Manchester United sarebbe costretto a mettere lo spagnolo sul mercato per non perderlo a zero 12 mesi più tardi, cedendolo a una cifra ben inferiore agli oltre 100 milioni di euro con cui lo valuta adesso. De Gea, molto legato ai connazionali Herrera e Mata - che come lo stesso Alexis Sanchez sembrano destinati a lasciare l'Old Trafford a giugno - per restare chiede oltre 20 milioni di euro a stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.