WrestleMania 35, Roman Reigns: "Main event femminile è qualcosa di unico"

Il Big Dog parla a poche ore dallo Showcase of the Immortals e affronta vari argomenti, dalla malattia al match con Drew McIntyre, passando per il main event femminile.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non poteva mancare Roman Reigns, nella presentazione di WrestleMania 35. Il Big Dog, dopo quattro main event consecutivi nello Showcase of the Immortals, in questa edizione se la vedrà con Drew McIntyre, in uno scontro non titolato.

La sua road to WrestleMania è stata inevitabilmente condizionata dalla malattia, la leucemia che lo ha tenuto fuori dal ring 4 mesi, prima del grande ritorno che ha emozionato il mondo del wrestling WWE e non solo.

Le luci dei riflettori principali dello show dell’anno questa volta se le prenderanno Becky Lynch, Ronda Rousey e Charlotte Flair, per il primo main event femminile della storia:

È una cosa più grande della WWE stessa, qualcosa che va oltre e che coinvolge tutte le donne del mondo che guardano queste tre ragazze forti, estremamente dinamiche e determinate, che sono riuscite ad arrivare al livello più alto possibile. È bellissimo per me poter vedere una cosa del genere dato che ho una figlia di 11 anni.Ciò non significa che io non voglia essere sempre un main eventer. Ma se qualcuno deve prendere uno spot così, sono contento che siano queste grandi donne e le guarderò insieme alla mia famiglia. Sono orgoglioso di loro per questa cosa mai accaduta prima. Un consiglio per Ronda Rousey, Charlotte Flair e Becky Lynch? Semplicemente dico loro di andare lì fuori e divertirsi, dimostrando di essere le migliori.

Roman Reigns parla prima di WrestleMania 35
Le parole di Roman Reigns verso WrestleMania 35

Da WrestleMania 35 alla malattia, parla Roman Reigns

Lui si concentrerà sul suo match a WrestleMania con Drew McIntyre:

Sarà molto divertente. Ho condiviso il ring a WrestleMania con campioni veramente affermati. Questa volta lo farò contro Drew, un ragazzo che ha avuto una seconda chance di tornare in WWE. Un qualcosa che ci accomuna, così come il fatto di essere ragazzi della nuova generazione. Siamo praticamente coetanei, entrambi concentrati sul prodotto del 2019, penso si vedrà nel nostro match. Alla fine si tratta di due ragazzoni che cercheranno di prevalere l’uno sull'altro.

Roman Reigns ha parlato anche dell’evento di beneficienza per la fondazione Connor’s Cure a cui ha partecipato insieme ad altre superstar WWE:

Ci sono varie situazioni che riguardano questi bambini e possiamo veicolare diversi tipi di messaggi. Il modo di parlare con loro dipende dai caratteri, noi vogliamo aiutarli e avere un impatto sulle loro vite. Per me e la mia storia, se il mio ritorno e la mia vittoria contro il cancro li ha aiutati e motivati io sono contento. Sapere di più su di me magari è stato per loro qualcosa di importante.

Poi il pensiero a sua figlia:

Quello che mi rende orgoglioso di essere fra gli idoli di questi bambini mi fa pensare a mia figlia. Per lei è importante capire cosa facciamo in queste situazioni con questi bambini. Vorrei portarla a renderla partecipe di ciò che facciamo e il mio obiettivo, un giorno, non è farle parlare di suo papà per i main event o per i titoli vinti, ma per quello che abbiamo fatto per questi bambini e per questa gente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.