Formula 1, Mercedes elogia Leclerc: "Futuro campione, farà paura"

Il giovane monegasco grande sorpresa in Bahrain, seppur con la delusione di aver visto sfumare una vittoria ormai conquistata. In casa Mercedes lo tengono d'occhio.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Quello in Bahrain poteva essere un weekend da sogno per Charles Leclerc, autore della pole position e dominatore della gara fino a dieci giri dalla fine. Un problema al motore gli ha impedito di vincere il suo primo gran premio in Formula 1. Il terzo posto finale, che rappresenta comunque il suo primo podio nel campionato, è stato solo una magra consolazione.

Il pilota monegasco è stato consolato un po' da tutti nel post-gara di Sakhir. Uno dei primi ad andare da lui è stato Lewis Hamilton, colui che ha vinto beneficiando del guasto avuto dalla Ferrari SF90. Sicuramente bello vedere un cinque volte campione del mondo di Formula 1 consolare un giovane collega. Gli fa onore e il suo gesto è stato molto apprezzato. Il fenomeno della Mercedes ha riconosciuto che fosse Leclerc a meritare il successo in Bahrain e che lui è stato semplicemente fortunato.

Molto onesto Hamilton, così come tutto il box Mercedes. Anche Valtteri Bottas, giunto secondo in gara, e il direttore esecutivo Toto Wolff hanno ammesso di aver avuto un colpo di fortuna. La Ferrari a Sakhir era più forte, ma tra il problema alla monoposto di Charles e l'errore di Sebastian Vettel c'è stato il margine per conquistare una doppietta che alla vigilia della corsa era difficilmente immaginabile.

Hamilton, Bottas e Leclerc sul podio Formula 1 del GP Bahrein 2019
Hamilton tiene in forte considerazione Leclerc per il titolo di Formula 1

Formula 1, Hamilton e Wolff elogiano Leclerc

Pur non sottovalutando Vettel, adesso Hamilton sa che anche Leclerc può essere un rivale per il titolo di Formula 1 nel 2019. È vero che 21enne monegasco ha poca esperienza, ma l'esperto driver britannico lo tiene in forte considerazione.

Questi sono i momenti che Charles deve imparare ad affrontare - ha spiegato Lewis alla TV belga RTBF -. Sa di aver fatto un lavoro eccezionale. La prima cosa da fare è capire di aver dato il massimo. La seconda parte è un esercizio di apprendimento che tutti noi passiamo attraverso diverse forme. Ciò che gli è successo non è un male. La gente può vederci una sconfitta, però lui è cresciuto. È già molto forte e tornerà ancora più forte. Dovremo tutti averne paura.

In casa Ferrari possono consolarsi con la conferma del fatto che aver scelto Leclerc per sostituire Kimi Raikkonen è stata probabilmente una decisione corretta. Ovviamente i grandi piloti si vedono quando hanno una certa continuità di risultati, però ciò che ha già fatto intravedere questo ragazzo non è poco. Toto Wolff, direttore esecutivo, della Mercedes lo ritiene un prossimo campione del mondo.

Ho visto in lui un campione del futuro - ha spiegato ad Autosport -. In Bahrain è stato lui il vincitore morale, la sua prestazione è stata impressionante, è umile e velocissimo. Questa combinazione e la capacità di tenere a freno le emozioni quando serve rappresentano un mix ottimo. Alri piloti al posto suo avrebbero reagito in maniera più scomposta, si sarebbero arrabbiati e lo avrebbero dato a vedere. Leclerc non ha fatto nulla di ciò, sono curioso di vedere come continuerà.

Nel prossimo weekend la Formula 1 approderà in Cina e ci si aspetta un riscatto da parte della Ferrari. Sia Charles che Seb vorranno rimettersi davanti per battere finalmente la Mercedes. Ovviamente Hamilton e Bottas daranno battaglia per evitare di essere sconfitti. Sarà un altro fine settimana molto interessante da seguire.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.