Juventus, Matuidi e i buu razzisti: "La prossima volta vado via"

Il centrocampista francese sbotta: ha detto al compagno di squadra Pjanic che in caso di buu razzisti lascerà il campo.

5 condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Blaise Matuidi non ne può più. Un anno fa, esattamente il 6 gennaio 2018, il centrocampista della Juventus fu ricoperto di buu razzisti durante un match col Cagliari in scena alla Sardegna Arena. La stessa cosa è successa nella stagione in corso, soprattutto dopo la rete del 2-0 di Moise Kean e l'esultanza del classe 2000 sotto la curva sarda. 

Se dovessero ripetersi episodi simili, Matuidi abbandonerà il campo di gioco. Proprio così. Lo ha detto Miralem Pjanic, come riportato da Tuttosport: "Blaise è molto dispiaciuto. E ci ha detto che la prossima volta che ci sarann ululati razzisti lascerà il campo".

Il bosniaco ha poi aggiunto:

L'esultanza e i cori razzisti non sono legati. Ognuno può esultare nel modo in cui vuole, anche io avrei potuto segnare ed esultare alla stessa maniera e sarebbe successa la stessa cosa. Anche l'anno scorso era successa la stessa cosa, è la seconda volta che Matuidi vive questa situazione ed è una cosa brutta. Ci dispiace perché Kean e Matuidi l'hanno vissuta male, come noi che abbiamo visto quanto i ragazzi fossero tristi dopo la partita. Parlo anche di Alex Sandro. E nella squadra del Cagliari ci sono alcuni giocatori di colore...

Poi ha concluso:

Ripeto, l'esultanza non c'entra nulla con i cori razzisti. Se poi l'arbitro pensa che si tratti di una provocazione nei confronti dei tifosi può andare da Kean e ammonirlo. Ma a prescindere da questo, i cori non ci devono essere. Spero che chi di dovere faccia qualcosa per evitare che si ripetano episodi simili. Spero che finalmente si riesca a cambiare

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.