Atletico Madrid, i tifosi protestano: colpa della sconfitta con la Juventus

Ancora strascichi per la sconfitta subita in Champions contro la Juve.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Rabbia, amarezza, delusione. Soprattutto però una brutta, bruttissima sensazione di fastidio. E quella non passa così facilmente. L'Atletico Madrid sta provando a ripartire dopo lo scivolone in Champions League contro la Juventus. Nelle ultime due partite di campionato i Colchoneros hanno conquistato 6 punti, segnando 6 gol senza incassarne nemmeno uno.

I punti di vantaggio sul Real Madrid terzo sono cinque (ma la squadra di Zidane ha una partita in meno), quelli di ritardo sul Barcellona sono 8. Sabato prossimo ci sarà lo scontro diretto (al Camp Nou) con i catalani, l'ultima occasione a disposizione dell'Atletico Madrid per riaprire la corsa al titolo.

Si tratta però anche di un'occasione da sfruttare per fare pace con i propri tifosi. Già, perché da qualche settimana tra il pubblico e la squadra di Diego Pablo Simeone c'è un po' di freddezza, inusuale per i Colchoneros. "Colpa" della Juventus e della partita persa a Torino per 3-0.

I tifosi dell'Atletico Madrid presenti a Torino contro la Juventus
I tifosi dell'Atletico Madrid presenti a Torino contro la Juventus

Atletico Madrid, tifosi arrabbiati con i giocatori: "colpa" della partita persa con la Juventus

Durante la gara vinta ieri contro il Girona, i tifosi dell'Atletico Madrid sono rimasti fuori dal Wanda Metropolitano per i primi 12 minuti di gioco. Stando a quanto riportato dal Daily Mail, è stato un modo per ribadire che il pubblico è il dodicesimo uomo in campo. A sostegno della teoria del quotidiano inglese, fra l'altro, è stato esposto uno striscione piuttosto chiaro che recitava: "Rispettate i vostri tifosi".

Il pubblico del Wanda Metrapolitano
Il pubblico del Wanda Metrapolitano

Il pubblico ritiene infatti "inaccettabile quanto accaduto a Torino". Non tanto per la sconfitta (e l'atteggiamento rinunciatario dei calciatori), ma perché al termine della partita i giocatori non sono andati sotto la curva a salutare i tifosi che avevano percorso circa 1500 chilometri per sostenere la squadra in Italia, spendendo centinaia di euro (il solo biglietto per il settore ospiti costava 75 euro). In una stagione nella quale l'Atletico Madrid ha raramente entusiasmato (la squadra di Simeone è stata eliminata già agli ottavi nella Coppa del Re, pareggiando due volte col Girona, e ha vissuto la peggior campagna europea dal 2012-13 in poi), è giusto anche curare il rapporto con il pubblico. Il Wanda Metrapolitano, d'altronde, vanta oltre 57mila presenze di media (la capienza è di 67mila) perfino in questa stagione. E a maggior ragione chi accompagna la squadra anche in trasferta merita massimo rispetto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.