Mourinho, messaggio al Bayern Monaco: "Io in Germania? Mi piacerebbe"

Lo Special One strizza l'occhio ai bavaresi: "Non ho mai allenato in Bundesliga: mi piacerebbe vincere in un campionato diverso". E poi svela un retroscena su Pogba.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La stagione di José Mourinho è terminata molto in anticipo: lo Special One si è ufficialmente separato dal Manchester United lo scorso 18 dicembre, dopo un inizio di stagione caratterizzato da risultati molto deludenti. I Red Devils hanno poi dato una svolta all'annata con Solskjaer in panchina mentre il portoghese è ancora senza squadra.

Difficile pensare che un tecnico con il suo pedigree resti a lungo senza un club da allenare ma quella che sembrava la più probabile delle opzioni, cioè il ritorno al Real Madrid dopo l'esonero di Solari, è sfumata vista la decisione di Florentino Perez di richiamare Zinedine Zidane al Bernabeu.

Rimangono comunque molte possibilità per Mourinho (una delle più calde sarebbe quella di un altro ritorno, quello all'Inter con la posizione di Spalletti sempre più in bilico) ma in queste ore si fa largo un'ipotesi intrigante per l'ex tecnico di Inter e Manchester United: quello di approdare in Bundesliga al Bayern Monaco.

Mourinho parla del suo futuro
Futuro al Bayern Monaco per Mourinho?

Mourinho strizza l'occhio al Bayern Monaco: "Io in Bundesliga? Perché no..."

Qualche giorno fa il portale specializzato Foot Mercato aveva rivelato come i campioni di Germania in carica stessero pensando proprio a Mourinho in caso di divorzio anticipato da Kovac. L'attuale allenatore del Bayern Monaco è stato criticato in patria per l'eliminazione dalla Champions League per mano del Liverpool e sta ancora contendendo il titolo di Bundesliga al Borussia Dortmund con lo scontro diretto in programma questo weekend.

È possibile quindi, specialmente nell'ipotesi in cui il Bayern perda il campionato, che l'ex allenatore dell'Eintracht di Francoforte lasci i bavaresi dopo appena una stagione. Qui subentra Mourinho, che è stato intervistato da Record e ha commentato le voci su un suo eventuale approdo in Germania.

Non ho mai allenato in Bundesliga, quindi perché no? Mi piacerebbe vincere un campionato in un paese diverso e un'altra Champions League.

Fino ad ora Mou ha trionfato in Portogallo (Porto), Italia (Inter), Inghilterra (Chelsea) e Spagna (Real Madrid): per completare il suo personalissimo "giro d'Europa" dunque gli mancherebbero solo Francia e Germania. Il Bayern, che con lui condivide il desiderio di tornare a vincere la Champions League dopo anni di digiuno, sarebbe ben lieto di accoglierlo. Ora la pressione è tutta su Kovac che ha un'ombra molto grande con cui convivere.

"Sua eccellenza voleva tornare in Rolls Royce"

Al DailyMail, invece, Mourinho ha raccontato un retroscena su Pogba che fa capire perché il rapporto tra i due si sia deteriorato: 

Giocavamo una partita non lontano da Manchester, a circa 30 km, e un giocatore (il riferimento è chiaramente a Pogba, ndr) mi chiese insistentemente di tornare a Manchester per conto suo e non in pullman con la squadra. Gli dissi che se fossimo stati a Londra avrebbe avuto senso, ma visto che eravamo vicini era un altro conto. Dopo aver vinto la partita me lo chiese nuovamente. Io ero felice per la vittoria e quindi gli dissì di sì, dicendogli però di salire almeno sul pullman e di dire al suo autista di riprenderlo a 10 Km dallo stadio. Dopo questa risposta non era felice per niente nello spogliatoio, e dopo esser tornato dalla conferenza stampa verso il bus, apparì lui in una Rolls Royce col suo autista. Visto che la macchina era nuova, sua eccellenza se ne voleva andare in Rolls Royce, che ci potevo fare?"

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.