Serie A, addio al Boxing Day: niente calcio a Natale

Dopo un solo anno la Lega rinuncia al modello Premier League: torna la pausa natalizia dal 23 dicembre al 4 gennaio. L'Italia riabbraccia la tradizione per poco audience, malumori e incidenti.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Serie A torna alle origini, il Boxing Day è stato un fallimento. Dalla prossima stagione niente più partite nel giorno di Santo Stefano. Ci sarà di nuovo la pausa natalizia. Emerge questo dall’ultimo Consiglio di Lega andato di scena ieri.

Stop invernale dal 23 dicembre al 4 gennaio. Alla base della scelta il poco seguito dei tifosi allo stadio e davanti alla TV, i malumori e gli incidenti accaduti prima di Inter-Napoli. Serve però l’ok della FIGC per rendere il nuovo piano ufficiale.

La Serie A della prossima stagione partirà nel weekend del 24-25 agosto e terminerà il 24 maggio. Saranno presenti tre turni infrasettimanali e quattro soste per le Nazionali. Sarà un anno importante per le selezioni del Vecchio Continente, pronte a giocarsi l’Europeo nell'estate del 2020.

Serie A, addio al Boxing Day dalla prossima stagione: la decisione della Lega
Serie A, addio al Boxing Day dalla prossima stagione: pochi benefici, si torna all'antica

Serie A, Natale con i tuoi: niente partite sotto le feste natalizie

Dopo una lunga riunione e tante riflessioni è arrivata la decisione: la Serie A, dopo un solo anno, saluta il Boxing Day. Niente più partite a Santo Stefano. L’esperimento copiato agli inglesi non ha portato grandi risultati. In primis si è ragionato sugli spettatori: poca gente allo stadio, poche persone davanti alle TV. Nessun incremento.

Per non parlare poi di quanto accaduto il giorno di Inter-Napoli del 26 dicembre, quando ci fu la morte del tifoso Belardinelli, i cori razzisti e l’espulsione di Koulibaly. In Italia la tradizione viene prima di tutto. Natale con i tuoi e il calcio in vacanza.

Le date della pausa: dal 23 dicembre al 4 gennaio. Dalla prossima stagione dunque, si tornerà all’antico. L’analisi costi-benefici, riporta dalla Gazzetta dello Sport, ha portato a prendere questa decisione. Servirà ora l’ok della Federazione per tornare in maniera ufficiale al “vecchio” calendario.

Serie A, Ronaldo nel Boxing Day del 2018 in gol contro l'Atalanta
Serie A, Ronaldo nel Boxing Day del 2018: CR7 in gol contro l'Atalanta

Le altre date 

Come detto, la futura Serie A inizierà il 24 agosto. Ultima giornata fissata il 24 maggio. E dopo circa due settimane, il 12 giugno, via all’Europeo del 2020. Previste quattro soste per gli impegni della Nazionale: 8 settembre, 13 ottobre, 17 novembre e 29 marzo. Saranno invece tre i turni infrasettimanali già programmati: 25 settembre, 30 ottobre e 22 aprile 2020. In Consiglio si è parlato anche della Supercoppa Italiana. Da definire location e data. In vigore c’è sempre il contratto per disputate la finale in Arabia Saudita (giocata solo una partita, previste altre due edizioni nei prossimi 4 anni). In ballo ci sono le finestre aperte del 17 agosto, 23 dicembre e 4 gennaio. Per la Coppa Italia, invece, finale probabile il 13 maggio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.