Mancini: "Kean mantenga piedi per terra. Balotelli? Dipende da lui"

Il ct della Nazionale ha parlato della squadra, del futuro e anche dei singoli: "Mario l'ho fatto esordire io, Moise ha grandi qualità e Quagliarella meritava la convocazione".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Se la Nazionale è tornata a far innamorare gli italiani, grande merito va a Roberto Mancini, il ct che ne ha preso la guida dopo la rovinosa eliminazione dagli ultimi Mondiali, per mano della Svezia, sotto la gestione Ventura.

L'ex tecnico di Inter e Manchester City - 13 trofei nel suo palmares, compresi 3 scudetti con i nerazzurri e una Premier League con i Citizens - ha avuto il coraggio e l'umiltà di battere terreni difficili e piste impervie, dando fiducia a giovani di prospettiva ma anche a giocatori, vedi Piccini per dirne uno, che difficilmente sarebbero stati convocati in passato.

Ha saputo dare entusiasmo e gioco a uomini e squadra ed è riuscito a ottenere quei risultati che sono sempre base imprescindibile per chi segue il calcio e che hanno ricreato una passione e un ottimismo nuovi per la maglia azzurra, dopo un periodo fin troppo buio.

Mancini durante il match contro il Liechtenstein
Mancini ha saputo ricreare entusiasmo intorno alla Nazionale

Mancini: le parole su Kean e Balotelli

In questi casi, poi, si dice che non abbiamo ancora vinto niente, ed è certamente vero, ma il primo obiettivo che gli chiedeva la Federazione - ricreare il clima giusto per squadra e tifosi - è sicuramente raggiunto. Ora bisogna andare avanti sulla strada intrapresa, come ha detto lo stesso Mancini a Sky:

Ci fa piacere ci sia entusiasmo intorno alla Nazionale, è quello che volevamo e adesso speriamo che aumenti. Coraggio, talento e gioventù, sono le tre componenti fondamentali. Questa squadra è giovane, può migliorare molto rapidamente e credo lo stia facendo.

Kean in gol con la Nazionale
Per Kean già due gol in azzurro

Il ct, poi, non si è sottratto alle domande sui singoli, da Moise Kean, che si può dire sia esploso prima in Azzurro che nella Juventus, a Mario Balotelli, un giocatore che Mancini conosce molto bene:

Mario l'ho fatto esordire io a 17 anni, ha qualità incredibili ed è ancora abbastanza giovane e nel pieno della condizione fisica: dipenderà da lui, se si impegnerà sempre al massimo. Moise? Allegri lo allena da molto tempo e gli sta facendo fare un percorso giusto. Ha qualità enormi e diventerà un grande attaccante ma solo se terrà la testa sulle spalle e continuerà a lavorare con serietà.

Balotelli con la maglia azzurra
Balotelli e la maglia azzurra: per Mancini dipende da lui

Discorso diverso per Fabio Quagliarella che, come ha ricordato il ct, è il capocannoniere e ha meritato la convocazione, al di là dell'età. Mancio ha ben chiaro però che arriverà il momento delle scelte dolorose, perché se la Nazionale, come tutti si augurano, si qualificherà per Euro 2020, qualcuno resterà fuori dalla lista dei 23 e, sono parole sue, non sarà piacevole.

Quagliarella festeggia uno dei gol contro il Liechtenstein
Quagliarella: per Mancini una convocazione meritata

Primo obiettivo: Europeo Under 21

Coraggio, talento e gioventù, dunque, ma Mancini ha mostrato idee chiare anche sul rapporto fra la sua Selezione e l'Under 21 di Gigi Di Biaglio che ha un importante appuntamento con gli Europei di categoria, in programma quest'estate fra Italia e San Marino:

Quelli che sono in età - da Barella a Donnarumma, da Chiesa a Zaniolo - daranno il loro contributo a cercare di vincere l'Europeo Under 21 che permetterebbe di mettere basi solide per il futuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.