Allegri: "Cristiano Ronaldo? Speriamo di riaverlo per Ajax-Juventus"

Il tecnico parla alla vigilia della sfida col Cagliari: "Domani avrò a disposizione 13 giocatori di movimento: Spinazzola è fuori, Mandzukic forse. Kean? Deve crescere".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Neanche il tempo di godersi la sofferta vittoria arrivata contro l'Empoli che la Juventus deve subito prepararsi alla sfida con il Cagliari che insieme a Milan-Udinese aprirà il turno infrasettimanale del campionato, la 30esima giornata.

Con 15 punti di vantaggio, è normale che i bianconeri siano più concentrati sulla Champions League che sulla Serie A e il pensiero va già all'andata dei quarti di finale in casa dell'Ajax in programma il prossimo 10 aprile, data in cui Allegri spera di avere la squadra quasi al completo.

Purtroppo per lui la Juventus non è nelle migliori condizioni e ai già noti infortuni (primo fra tutti quello di Cristiano Ronaldo) si è aggiunto anche quello di Dybala sabato sera. Il tecnico dei Campioni d'Italia però ha svelato che spera di riavere CR7 per la partita in Olanda ma che a Cagliari la rosa sarà ridotta all'osso.

Cristiano Ronaldo è infortunato
Allegri spera di riavere Cristiano Ronaldo per Ajax-Juventus

Allegri: "Speriamo di avere Cristiano Ronaldo per Ajax-Juventus. Spinazzola out 15 giorni"

Allegri ha tenuto la classica conferenza stampa alla vigilia di Cagliari-Juventus aprendo con un breve riepilogo degli infortunati dando un aggiornamento su Cristiano Ronaldo e su tutti gli altri indisponibili in vista della trasferta in Sardegna.

Ronaldo sta bene e spero di riaverlo contro l'Ajax anche se è difficile, Douglas Costa e Khedira dovrebbero farcela. Dybala se starà bene partirà altrimenti rimane a Torino mentre Mandzukic ha la febbre. Anche Perin e Spinazzola staranno fuori, Leonardo ha un problema al ginocchio e starà fuori per 10 o 15 giorni. A Cagliari dovrei avere 13 giocatori di movimento più i portieri.

Molte assenze pesanti per la partita con il Cagliari che potrebbero portare Allegri a lanciare Kean da titolare. L'allenatore bianconero è tornato a parlare dell'attaccante classe 2000 esaltandone le qualità ma esortandolo a rimanere coi piedi per terra.

Per lui sarà un bel test ma ha 19 anni ed è normale che non sia costante. La sua carriera è lunga e mi auguro che lui capisca che deve migliorarsi quotidianamente e non accontentarsi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.