Mondiale per club, c'è la formula a 24: big minacciano boicottaggio

L'innovazione al via nel 2021: 8 posti per i club europei, 6 per i sudamericani, 10 per gli altri Continenti. Le grandi del calcio mondiale scrivono alla FIFA: "Contrari all'approvazione".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Arriva il semaforo verde per il nuovo formato del Mondiale per club. L'ok è maturato a Miami, dove il Consiglio della FIFA ha votato a favore dell'istituzione di un nuovo torneo, con 24 squadre e start tra giugno e luglio del 2021. Un'opzione che Gianni Infantino aveva fortemente sostenuto dal momento della sua elezione a numero 1 della FIFA e che presto potrebbe diventare realtà.

I voti a favore della formula allargata per il Mondiale per Club sono stati 25, con 7 no. La nuova formula del Mondiale per club prevederà la presenza di 24 squadre al via: i posti a disposizione dei club europei saranno otto, mentre sei saranno i posti riservati a società sudamericane. Le restanti 10 caselle saranno suddivise tra le altre zone continentali.

Dal Consiglio della FIFA non sono emersi molti dettagli sul Mondiale per club che sarà. Di certo c'è che, giocandosi in estate, la sede scelta non potrà essere il Qatar e quindi la competizione non potrà essere una prova generale in vista della Coppa del Mondo 2022. Nel 2019 e 2020 il Mondiale per club si disputerà ancora con il format a sette squadre nel mese di dicembre. Poi dal 2021 sarà tempo di dare il via alla nuova competizione, che prenderà il posto della Confederations Cup, che sarà invece abolita, e avrà così cadenza quadriennale.

 Mondiale per club, la finale dell'edizione 2018 tra Real Madrid e Kashima Antlers
La finale del Mondiale per club 2018 tra Real Madrid e Kashima Antlers

FIFA, alle big non piace il Mondiale per club allargato

Ma non è tutto oro quel che luccica. La ratifica dei vertici del calcio intercontinentale al nuovo Mondiale per Club ha però generato il malcontento di alcune delle principali realtà del calcio europeo. A spiegarlo è stata l'Ansa, che da fonti vicine alla Fifa ha appreso che l'Eca, l'associazione dei principali club europei, avrebbe inviato nelle ore precedenti alla votazione alla FIFA una lettera, sottoscritta anche da Juventus, Real Madrid, Ajax, PSG, Barcellona, Bayern Monaco, Manchester United e Benfica, in cui le società avrebbero fatto sapere di essere "assolutamente contrarie all'approvazione" del nuovo torneo, con conseguente minaccia di boicottarlo.

Novità anche per le Nazionali

Non solo Mondiale per Club. Anche il format dei Mondiali riservato alle Nazionali subirà delle modifiche, come stabilito dal Consiglio della FIFA. Sono sempre più elevate le possibilità che già dalla prossima edizione di Qatar 2022, infatti, il numero di squadre partecipanti possa passare da 32 a 48 squadre. I 36 voti favorevoli espressi dal Consiglio della FIFA rappresentano il via libera a uno studio di fattibilità che coinvolgerà altri Paesi come Oman e Kuwait. Poi la palla passerà al Congresso della federazione internazionale del calcio mondiale in calendario a Parigi in giugno. In quell'occasione la proposta verrà messa ai voti: in caso di vittoria del "sì", Qatar 2022 vedrà 48 Nazionali ai nastri di partenza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.