Liga, Atletico Madrid depresso: vince l'Athletic Bilbao 2-0

La squadra del Cholo, dopo il 3-0 subito a Torino, rischia di dire addio anche alla Liga. A San Mamés decide una rete nel finale di Inaki Williams, il Barcellona ora può andare a +10.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Per l'Atletico Madrid non è sicuramente stata una settimana facile. L'eliminazione dalla Champions League per mano della Juventus, inevitabilmente, è una ferita che solo il tempo potrà rimarginare. La stagione dei Colchoneros però deve proseguire e l'ultimo obiettivo raggiungibile rimasto è la Liga, nonostante i punti di distacco dal Barcellona capolista siano 7 a 11 giornate dal termine. E la sfida al San Mamés contro l'Athletic Bilbao rischia di celare grandissime insidie. 

E infatti a vincere il match sono proprio gli uomini di Garitano, che giocano meglio e con più convinzione trovando al 74' il gol vittoria con Inaki Williams, uno dei trascinatori di questa seconda parte di stagione basca, mentre dieci minuti dopo Kenan Kodro firma il suo primo gol in maglia Athletic. Malissimo invece la banda Simeone, che non riesce a tirare mai in porta e mostra un linguaggio del corpo quasi arrendevole.

A questo punto la questione Liga si fa sempre più complicata per l'Atletico. Se il Barcellona di Valverde dovesse battere il Betis nel posticipo domenicale, infatti, i punti di distanza tra le due squadre sarebbero 10. Decisamente troppi. Occhio anche al rientro del Real Madrid, soltanto a -2 dai cugini. 

Liga, primo tempo piatto tra Athletic Bilbao e Atletico Madrid

Il primo squillo del match è un mancino dalla distanza di Ibai Gomez, interessante ma impreciso. È l'Athletic Bilbao comunque a fare la partita nei primi minuti, mentre l'Atletico Madrid aspetta e come spesso accade non sembra avere fretta. Dopo una ventina di minuti in cui succede poco o nulla, è ancora Ibai Gomez a far paura. L'ex Alaves scappa via sulla destra e incrocia forte verso la porta, trovando la gran risposta di Oblak.

La banda del Cholo chiude la prima frazione con zero tiri in porta, non riuscendo in nessuna occasione a rendersi pericolosa. L'unico episodio dubbio è un possibile rigore per una scivolata ai danni di Griezmann, ma arbitro e Var lasciano correre. Gli strascichi di Torino, in questi primi 45 minuti, paiono esserci eccome.

Nella ripresa è tripudio Atheltic

Un po' più vivo a inizio ripresa l'Atleti, con Simeone che probabilmente si sarà fatto sentire negli spogliatoi del San Mamés. Il primo tiro in porta però è dei padroni di casa, ma Oblak para facile sul destro di Inaki Williams. Al 61' altro episodio border line nell'area dell'Athletic, con Morata fermato da Dani Garcia prendendo un po' palla e un po' piede. 

Dall'altra parte al 74' si spacca definitivamente il match: dopo un'errore in disimpegno di Jimenez, gli uomini di Garitano imbucano la difesa avversaria e Inigo Cordoba pesca in mezzo tutto solo Inaki, che a porta vuota non può sbagliare e fa 1-0. Ottavo gol in questa Liga per l'attaccante basco, che ne aveva già fatti due nel match di andata. Bestia (colcho)nera.

Negli ultimi minuti è ancora l'attaccante classe '94 a rendersi pericolosissimo, non trovando la porta per questione di centimetri con un piatto destro molto insidioso. Poco dopo è delirio basco, poiché il neo entrato Kenan Kodro (al primo pallone toccato) la mette dentro incrociandola trovando anche una deviazione che beffa Oblak. 2-0 e primo gol con la nuova maglia per l'ex Copenhagen, arrivato nell'ultimo giorno del mercato di gennaio. Nel recupero c'è tempo anche per un errore clamoroso a porta vuota di Morata, purtroppo per lui non nuovo a situazioni simili (specie quando vestiva la maglia del Chelsea).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.