Basket, i sorteggi dei Mondiali 2019: l'Italia finisce nel girone D

Sorteggiati i gironi della FIBA World Cup 2019: Italia inserita nel Girone D, da disputarsi a Foshan, insieme a Serbia, Filippine e Angola.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In una grande cerimonia alla Shenzen Bay Arena, davanti ad 8mila spettatori e con presenze di assoluto spessore come Kobe Bryant e la pop star Jason Derulo, e con Yao Ming a fare gli onori di casa, si è appena conclusa la procedura del sorteggio degli otto gironi della FIBA World Cup 2019. La massima rassegna cestistica per nazioni è in programma in Cina, dal 31 agosto al 15 settembre. Per la prima volta saranno 32 le formazioni partecipanti, che alla vigilia del sorteggio la FIBA ha diviso in fasce di merito, a seconda delle posizioni nel ranking mondiale. Otto i raggruppamenti, in cui trovano posto quattro squadre ciascuno.

L'Italia, inserita nella terza fascia di merito, è stata sorteggiata nel Girone D, insieme a Serbia, Filippine e Angola. Le partite di tale girone si disputeranno a Foshan, presso la Foshan Metro Sport Arena, impianto con una capienza di 14.700 posti a sedere. Grazie ai criteri ed alle modalità di sorteggio stabilite dalla FIBA, gli azzurri evitano fin da subito l'incrocio con gli USA, oltre che con la Spagna di Scariolo e i padroni di casa della Cina. Ma pescano la formazione guidata in panchina dal neo coach della Virtus Bologna Sasha Djordjevic, che se dovesse presentarsi al completo potrebbe contare su gente come Teodosic, Marjanovic, Bjelica, Jokic, Bogdanovic, Nedovic e tanti altri. Positivo l'accoppiamento con Filippine ed Angola, che sembrano avere meno qualità rispetto alle altre formazioni delle rispettive fasce.

Gli azzurri tornano a disputare un mondiale dopo ben 13 anni di assenza. L'ultima apparizione infatti risaliva all'edizione giapponese del 2006, conclusasi con il nono posto finale dopo il superamento della fase a gironi e l'eliminazione agli ottavi di finale per mano della Lituania. Proprio i baltici sono stati una delle vittime dei ragazzi di coach Meo Sacchetti durante la fase di qualificazione, insieme ad un altro roster di grande tradizione quale la Croazia.

Tutti i gironi

Girone A: Costa D'Avorio, Polonia, Venezuela, Cina

Girone B: Russia, Argentina, Corea del Sud, Nigeria

Girone C: Spagna, Iran, Porto Rico, Tunisia

Girone D: Angola, Filippine, ITALIA, Serbia

Girone E: Turchia, Repubblica Ceca, Stati Uniti, Giappone

Girone F: Grecia, Nuova Zelanda, Brasile, Montenegro

Girone G: Repubblica Dominicana, Francia, Germania

Girone H: Canada, Senegal, Lituania, Australia

 

La formula del mondiale

La prima volta del Mondiale allargato rappresenta la diciottesima edizione della massima rassegna per nazioni. Il torneo si disputerà in otto sedi differenti (Pechino, Nanchino, Shanghai, Wuhan, Dongguan, Foshan, Guangzhou e Shenzhen) ed in tre fasi. La prima fase vedrà otto gironi di qualificazione da quattro formazioni ciascuno, che dal 31 agosto al 5 settembre si giocheranno la qualificazione per la seconda fase, in programma dal 6 al 9 settembre, cui giungeranno le prime due classificate di ogni gruppo, e dove si formeranno altri quattro gironi da quattro squadre.

Le prime due classificate accederanno alla fase ad eliminazione diretta (dal 10 al 15 settembre), mentre i roster non qualificati giocheranno per la classifica finale per definire le posizioni dalla 5° all'8°, con gare ad eliminazione diretta (13-15 settembre), dove si stabilirà anche un altro traguardo fondamentale, il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo. Le prime sette classificate andranno di diritto alle Olimpiadi, mentre i posti a disposizione delle altre sedici squadre si definiranno attraverso il Pre-Olimpico.

Le squadre che non supereranno la prima fase (terze e quarte) giocheranno il Classification Round (17°-32° posto, dal 6 al 9 settembre), divise in quattro gironi da quattro squadre. In tutte le situazioni, i gironi prevederanno la formula all'italiana e tutte le squadre porteranno alla seconda fase i punti ottenuti nella prima. Un totale di 92 partite in 16 giorni, il cui culmine sarà la finale della Cadillac Arena di Pechino del 15 settembre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.