Capello snobba Cristiano Ronaldo: "Nel calcio ci sono solo tre geni"

Nelle gerarchie di Don Fabio, il lusitano non rientra nella Top 3 della storia dei giocatori più forti della storia del calcio: "Di unici e impressionanti solo loro".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Alla luce di quanto accaduto nell'ultima partita di Champions League tra Juventus e Atletico Madrid, con Cristiano Ronaldo che ha mostrato la sua versione aliena e ha trascinato i bianconeri ai quarti di finale, si potrebbe anche pensare che eventuali critiche nei suoi confronti non abbiano alcun tipo effetto e gli scivolino addosso.

Il "vabbè, me ne farò una ragione", non rientra però storicamente nel carattere di CR7, un calciatore che anche grazie all'altissimo spirito di competizione è riuscito a raggiungere livelli inimmaginabili.

Se qualcuno gli muove una critica, dunque, Cristiano Ronaldo tende sempre ad ascoltarla, magari a prenderla male. In particolar modo se poi all'interno della stessa c'è quel fastidiosissimo paragone con Leo Messi con il quale è costretto a convivere da anni, dividendo il mondo tra chi pensa che il "GOAT" (Greatest of all time) sia l'argentino e chi invece il portoghese.

Messi o Cristiano Ronaldo? L'eterno paragone
Cristiano Ronaldo e l'eterno paragone con Messi

Capello snobba Cristiano Ronaldo: i geni del calcio sono altri

Probabilmente sarà così anche stavolta, soprattutto per il peso del nome da cui nasce la considerazione. Si tratta di Fabio Capello, uno che nella sua carriera (da calciatore prima e allenatore poi) ha avuto a che fare con molti campioni, leggende, stelle, fenomeni e così via. Un'esperienza tale, quella di Don Fabio, da non poter essere inserita nella lista del "vabbè, me ne farò una ragione".

Così, le sue parole a SkySport, oltre che far imbufalire tutti i fan di Cristiano Ronaldo, probabilmente avranno colpito anche lo stesso portoghese:

Nella storia del calcio ci sono stati solo tre geni del pallone: Pelé, Maradona e Messi. Ovviamente questo è solo il mio pensiero. Maradona e Messi riuscivano non solo a pensare cose geniali ma anche a metterle in pratica. Insieme a Pelé sono stati, e sono tutt'ora, calciatori impressionanti, unici.

No, non c'è posto per Cristiano Ronaldo nel ragionamento espresso da Fabio Capello. E nonostante l'hattrick rifilato all'Atletico Madrid, CR7 a quest'altra tripletta (Messi, Maradona e Pelé) espressa a parole non riuscirà a rimanere indifferente. Certo, magari le analizzerà in un modo decisamente più sorridente rispetto al solito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.