Calciomercato Napoli: quando in panchina stava per arrivare Allegri

A svelarlo è stato Giovanni Galeone, suo mentore al Pescara e proprio al Napoli: "Ora però è arrivato il momento che vada via dalla Juventus, glielo dico da anni".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

È l'allenatore del momento, Massimiliano Allegri, anche per il calciomercato. La preparazione, con conseguente messa in pratica, della partita di ritorno degli ottavi di Champions League è stata analizzata e rivista alla lente d'ingrandimento ormai decine di volte e il commento è unanime: un capolavoro.

Come spesso capita un po' in tutti i campi della vita, ma nel calcio forse ancora di più, il tecnico della Juventus è passato in poche settimane dalle critiche più feroci alla beatificazione pallonara. Lui lo aveva detto: ci credeva o almeno è stato bravo a far credere che così fosse, tanto che la squadra lo ha seguito e ha sfoderato una prestazione da 10.

La squadra è stata perfetta e ora anche chi lo attaccava lo osanna e spera di vederlo a lungo sulla panchina della Juventus. Ma Max e Agnelli hanno stipulato una sorta di patto armato: niente voci né distrazioni di calciomercato, andiamo a vincere questa benedetta Champions League, festeggiamo insieme e poi ci siederemo intorno a un tavolo a parlare del futuro.

Calciomercato Napoli: Massimiliano AllegriGetty Images

Calciomercato Napoli: Allegri fu a un passo dalla panchina

Del resto, si sa, gli incroci di calciomercato sono un po' come delle sliding doors. Basti pensare a ciò che ha appena rivelato Giovanni Galeone a Radio Kiss Kiss proprio a proposito dell'attuale tecnico della Juventus:

Allegri era vicino al Napoli prima dell'arrivo di Rafa Benitez. Era il 2014: si incontrò con De Laurentiis in un ristorante di Milano, lo so bene perché c'ero anche io con loro.

Allegri AncelottiGetty Images
Allegri e Ancelotti: passato (mancato) e presente del Napoli

Galeone fu a lungo allenatore di Max negli anni Novanta, prima al Pescara in due distinte occasioni, poi al Perugia e infine proprio al Napoli. L'uno guidava la squadra dalla panchina, l'altro, cervello di centrocampo, sul terreno di gioco. Da sempre mentore di Allegri, Galeone ne ha seguito, apprezzato consigliere, la carriera anche quando ha preso la via della panchina.

Allegri al MilanGetty Images
Allegri al Milan con Ambrosini

Nel 2014 il tecnico livornese era appena stato esonerato dal Milan, dove aveva vinto uno scudetto, l'ultimo prima della lunga serie bianconera, e una Supercoppa italiana, ed era stato contattato, secondo Galeone, da De Laurentiis per il post-Mazzarri. Qui forse, però, la memoria tradisce il tecnico napoletano, perché Mazzarri chiuse con i partenopei nel 2013 e dopo di lui cominciò il biennio di Benitez. Fatto sta, comunque, che nei giorni successivi si ruppe il rapporto fra Conte e Agnelli e Max andò alla Juve. Questo il passato, mentre per il futuro Galeone, sorridendo, non fa mistero delle sue idee:

Per me Allegri deve andare via dalla Juventus, glielo dico da tre anni ma lui è sempre lì. Questo dimostra quanto peso abbia la mia parola...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.