Champions League, le pagelle di Bayern-Liverpool 1-3: Mané è letale

La squadra di Klopp espugna l'Allianz Arena ed elimina il Bayern Monaco. Decisivo uno splendido Mané e un colossale van Dijk. Male la difesa dei tedeschi.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Liverpool vince la sua prima partita lontano da Anfield in questa Champions League. La più importante, perché gli regala l'accesso ai quarti di finale. Espugnata l'Allianz Arena, sconfitto 3-1 un Bayern Monaco volenteroso ma con poca qualità negli ultimi 30 metri e che mostra una profonda fragilità difensiva. Decidono la doppietta di Sadio Mané e la rete di van Dijk. E ora il futuro di Kovac è tutto da scrivere. 

Sorride Klopp che in Premier è costretto a inseguire il City e in Champions ritrova sorriso e certezze. Il suo Liverpool segna tre gol, fa una partita difensiva di grande livello (Robertson a parte) e soprattutto mostra segnali confortanti sul piano del gioco e del ritmo. Elementi fondamentali nella filosofia del tecnico tedesco.

Il Bayern non usciva agli ottavi dal 2011. L'ultima a riuscire nell'impresa di piegare i bavaresi fu l'Inter di Leonardo. il Liverpool si conferma invece protagonista ritrovata della competizione. E soprattutto avversario molto scomodo, a maggior ragione ora che ha cominciato a fare prestazioni e risultato anche fuori casa. Insomma, il messaggio è chiaro: nella corsa verso il Wanda Metropolitano ci sono anche i Reds.

Champions League, le pagelle di Bayern Monaco-Liverpool 1-3

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer 6; Rafinha 5, Sule 5,5, Hummels 5, Alaba 5,5; Javi Martinez 6 (dal 71' Goretzka sv), Thiago Alcantara 5,5; Gnabry 6, James Rodriguez 5,5, Ribery 5,5 (dal 60' Coman 6); Lewandowski 5,5. All. Kovac 5

Liverpool (4-3-3): Alisson 6; Alexander-Arnold 7, Matip 6,5, van Dijk 7,5, Robertson 5; Milner 6,5 (dall'86' Lallana sv), Wijnaldum 6,5, Henderson sv (dal 12' Fabinho 7); Mané 7,5, Firmino 6 (dall'82' Origi sv), Salah 6. All. Klopp 7

I migliori

Mané 7,5

Un gol da cineteca per sbloccare la partita e far fare un passo al Liverpool verso i quarti di finale. Movimento bruciante su non impeccabile Rafinha, dribbling su Neuer e cucchiaino a scavalcare il ritorno del terzino brasiliano. Nel tridente dei Reds è sicuramente il più ispirato, quando ha l'occasione di puntare mette in costante difficoltà la difesa del Bayern. Non è un caso, visto che nelle ultime cinque gare ha realizzato cinque reti. La quinta è il sigillo che regala ai suoi una notte magica e la prima vittoria in trasferta in questa Champions League.

Van Dijk 7,5

Un titano quando si tratta di difendere, ma anche quando va in cielo, sovrasta Hummels e spacca la porta di Neuer realizzando il gol dell'1-2 e il gol che di fatto taglia le gambe al Bayern e mette le ali al Liverpool. All'andata non c'era stato, al ritorno fa valere la sua qualità in ogni momento e in ogni giocata. È uno dei centrali più forti al mondo, lo dimostra con prepotenza nella notte dell'Allianz Arena. Si mangia Lewandowski, guida il reparto con autorità. 

Alexander-Arnold 7

Non doveva giocare, aveva accusato un problema muscolare ed era in forte dubbio alla vigilia. Il classe '98 sfodera invece una prestazione meravigliosa. Annulla totalmente Ribery che quasi è costretto ad accentrarsi per uscire da un duello che in tenuta e velocità risulta impietoso. Quando entra Coman la musica non cambia granché, meno esuberanza offensiva, ma tantissima intelligenza nell'interpretare la partita e le sue fasi. Sta diventando uno dei migliori in quel ruolo.

Champions League, domina Van DijkGetty Images

I peggiori

Rafinha 5

Si fa scappare Mané in occasione del vantaggio del Liverpool e lo fa in modo evidentemente colpevole perché la verticalizzazione di van Djik è leggibile e il suo diretto avversario gli parte sotto gli occhi. Sbaglia completamente la lettura dell'azione e apre le porte della difesa al nemico. Poco dopo si fa trovare in mezzo tra Mané e Robertson e per poco non ci scappa lo 0-2 che avrebbe chiuso probabilmente il discorso qualificazione. Una serata no.

Hummels 5

Löw lo ha escluso dalla nazionale, volendo avviare un nuovo corso dopo la tremenda batosta ai Mondiali di Russia e vedendo la partita di questa sera l'ex Borussia Dortmund tende a dar ragione al commissario tecnico. Due errori madornali che di fatto spianano la strada al Liverpool: prima si fa sovrastare da van Dijk in occasione del raddoppio dei Reds, poi si fa scappare Mané per il definitivo 1-3. Una notte da incubo, il Bayern affonda e uno dei suoi leader non fa nulla per evitare il disastro. 

Robertson 5

Quando Gnabry mette in mezzo il pallone che poi Matip spedisce nella propria porta, il Liverpool è in vantaggio e in pieno controllo della partita. E proprio lui qualche minuto prima aveva sfiorato il gol del raddoppio. Poi però ecco la frittata. Disattenzione fatale e Gnabry gli prende quei metri che poi saranno decisivi nello sviluppo dell'azione. Anche il tentativo di ritorno sull'avversario è piuttosto scomposto. Klopp se lo mangia. Nel secondo tempo azione fotocopia e uguale è anche l'errore dello scozzese. Per sua fortuna stavolta il pallone non entra. Prende un giallo evitabilissimo a partita finita: diffidato salterà l'andata dei quarti. 

Ribery 5,5

Quella contro il Liverpool è con buona probabilità l'ultima partita in Champions League con la maglia del Bayern Monaco. Un addio che di certo resterà nella memoria sua e del pubblico perché la storia in questa competizione e in questo club del francese è di quelle rare. Ma di certo la prestazione in sé non è di quelle memorabili. Anzi. Alexander-Arnold, ben coadiuvato da Salah e da Wijnaldum, lo controlla senza problemi e di fatto lo annulla. Pochi spunti, poca presenza, fa meglio Coman nella mezzora finale. E pure il connazionale non è che lasci grandi tracce.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.