Calciomercato Napoli: Giuntoli rinnova e Insigne non è in vendita

Ne ha parlato il presidente del club Aurelio De Laurentiis alla vigilia del ritorno degli ottavi di Europa League contro il Salisburgo. E su Ancelotti: "Questa è casa sua".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

È un Aurelio De Laurentiis frizzante e decisamente loquace - disposto a parlare di tutto, dalla politica al calciomercato - quello che si concede ai microfoni alla vigilia del match di ritorno degli ottavi di Europa League che il Napoli sta per disputare contro il Salisburgo.

Una partita che il presidente invita a non sottovalutare, anche perché, dice, saranno schierati due centrali che non hanno mai giocato insieme, poi incita la squadra a giocare senza timidezza e ammette di essere ottimista per il passaggio del turno.

Non si nega ad alcuna domanda, parla a ruota libera e a chi gli chiede che cosa può fare il club per colmare il gap con le grandi d'Europa risponde che lui dovrebbe indebitarsi e non lo ha mai fatto, anche se ha speso molto per portare il Napoli dalla C alla A. Loda, poi, l'operato di Agnelli all'Eca e quello di Ceferin all'Uefa e si dice fiducioso nell'operato di Salvini per migliorare l'Italia e il calcio italiano.

Calciomercato Napoli Aurelio De LaurentiisGetty Images

Calciomercato Napoli: Giuntoli rinnova e Insigne non si vende

E se qualcuno si stupisce a sentire De Laurentiis esibirsi in complimenti per il presidente della Juventus e per il vicepresidente, leghista, del Consiglio, ecco che il numero uno del Napoli torna più riconoscibile quando passa all'attacco:

Il salto di qualità non lo si fa solo mettendo soldi, ma anche cambiando i regolamenti. In italia non lo ha capito nessuno, da Giorgetti a Gravina a Malagò. Dovremmo fare la Superlega a numero chiuso, magari 12 squadre, e tenere ancora la Serie A. Non lasciamo in mano il gioco delle tre carte a Lotito.

Ancelotti insieme a InsigneGetty Images
Ancelotti festeggia insieme a Insigne

Ma è anche il calciomercato - soprattutto con la posizione di Lorenzo Insigne, ormai capitano a tutti gli effetti, e di Carlo Ancelotti - a tenere banco nei discorsi di ADL:

Non mi risulta che Insigne sia sul mercato. Un conto è desiderarlo, un altro che sia appetibile. Lorenzo è un giocatore che per noi non ha prezzo, altrimenti avremmo inserito la clausola rescissoria nel suo contratto. Ancelotti? Questa è casa sua e lo sa: i suoi pensieri coincidono con i miei. Quando vorrà prolungare il contratto non ci saranno problemi.

E fa parte del calciomercato anche un altro rinnovo importante, già annunciato dal Napoli via Twitter e confermato dal presidente, quello di Cristiano Giuntoli. Il direttore sportivo, il cui contratto scadeva il prossimo 30 giugno e sulle cui tracce c'era, si diceva, l'Inter, ha firmato un quinquennale fino al 2024.

Lorenzo InsigneGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.