MotoGP, Dovizioso-Marquez 4 a 1: le grandi sfide al fotofinish

Dovizioso e Marquez regalano grandi emozioni in MotoGP. Lo spagnolo è campione indiscusso, ma nei duelli al fotofinish il Dovi ha quasi sempre la meglio.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Mondiale 2019 di MotoGP si apre all'insegna della grande sfida tra il campione e il vicecampione degli ultimi due anni. In Qatar Andrea Dovizioso beffa Marc Marquez al fotofinish per soli 23 millesimi di secondo, una decalcomania dell'anno precedente. Anche allora il duello tra i piloti Ducati e Honda fu deciso all'ultima curva a favore del forlivese. Stesso copione, medesimo vincitore, ma è solo la prima battaglia di un lungo conflitto che fino ad oggi ha sempre visto lo spagnolo trionfante. Ma la musica potrebbe cambiare.

Stavolta il Cabroncito ha avuto dalla sua un motore più potente sul rettilineo, ma il feeling con l'anteriore è ancora tutto da costruire. Ha dovuto colmare il ritardo con talento e astuzia, come nelle qualifiche, fiutando la scia di Danilo Petrucci. In gara si è aggrappato alla ruota posteriore di Dovizioso, ha approfittato di un errore del rivale al penultimo giro, ha preso il comando provvisoriamente. DesmoDovi l'ha studiato, ha inteso che il posteriore del rivale era ormai al limite del grip, la GP19 aveva più gomma, l'assalto era impresa alquanto facile.

Andrea ha messo nel mirino la Honda come un pilota da caccia, ha risposto al colpo subito e, dopo l'ultimo tentativo di assalto, ha bruciato il fenomeno di Cervera. Il primo atto della bagarre si chiude con la vittoria del Dovi, lasciando presagire uno scontro iridato ravvicinato per tutta la stagione. Una sfida a colpi di grip, accelerazioni, frenate, traiettorie calibrate e buona sorte. Non è la prima volta che un corpo a corpo tra i due si decide sul filo del rasoio, per una mera questione di millesimi. E in certi casi, quando il nome del vincitore si decide in 'zona Cesarini, è quasi sempre l'italiano ad apporre la firma su una pagina di storia.

Andrea Dovizioso davanti a Marc MarquezGetty Images
Andrea Dovizioso e Marc Marquez nel GP Qatar 2019

MotoGP, Dovizioso vs Marquez sul filo dei millesimi

Prima del GP del Qatar ci sono quattro precedenti di scontri decisi al fotofinish tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso. Per quattro volte il pilota della Rossa ha trionfato, in un'occasione il Cabroncito ha avuto la meglio: in Thailandia nella stagione 2018. Quando il gioco si fa duro il Dovi comincia a giocare, ma in bacheca manca ancora il titolo MotoGP.

La vittoria del Dovi in Austria e il saluto finale

La vittoria più bella nella carriera di Dovizioso arriva al Red Bull Ring nel 2017, al termine di un duello epico con Marquez. La sua Desmosedici scende in pista con una nuova carena aerodinamica, sfrutta al meglio la gomma morbida al posteriore, arriva all'ultima curva con tanta adrenalina in corpo che, prima di tagliare il traguardo, manda Marquez a quel paese con un gesto della mano.

Il gesto? È stato istintivo, sapevo che avrebbe tentato di superarmi, ma all'ultima curva non c'era proprio spazio Alla penultima curva ho frenato forte, ho sentito il rumore del suo motore e gli ho chiuso lo spazio. All'ultima curva non potevo staccare forte perché mi partiva la moto, ho provato a restare dritto e ad uscire veloce dall'ultima curva. Per fortuna è arrivato lungo, ma mi sono arrabbiato poiché ha voluto provarci dove non c'era spazio.

Vittoria sul bagnato per DesmoDovi

A Motegi corre sul bagnato e la pioggia non dà tregua fino alla fine. Lo spagnolo al penultimo giro ha 4 decimi di vantaggio, ma commette un errore all'inizio dell'ultima tornata. Dovizioso non si lascia scappare l'occasione, lo infila in curva 11, ma Marquez risponde lanciandosi all'interno dell'ultima curva. All'ultimo giro il ducatista attende il momento giusto per l'imbucata, attende che l'avversario commetta un passo falso e nelle ultime curve passa avanti e vince per soli 249 millesimi. A lui il merito di aver interrotto la striscia di sei vittorie consecutive dei piloti spagnoli in MotoGP in Giappone.

Dovizioso vince in Qatar, il 2018 inizia col botto

La stagione 2017 inizia con una vittoria per la Ducati. Dovizioso e Marquez si rendono protagonisti di un ultimo giro al cardiopalma, costellato di sorpassi e controsorpassi in cui è il forlivese a spuntarla, con un distacco minimo di 27 millesimi. Nonostante la partenza dalla quinta posizione in griglia e un avvio di gara sconfortante, il Dovi si dimostra freddo e cinico e mette in risalto il potenziale della sua Desmosedici. L'attacco del Cabroncito all'ultima curva riesce, ma il pilota della Rossa risponde prontamente e va a vincere in volata.

Vittoria in Thailandia di Marc dopo una gara all'inseguimento

La prima gara in Thailandia viene conquistata da Marc Marquez che, al termine di un testa a testa con Andrea Dovizioso, porta a +77 il vantaggio in classifica sul rivale, prima di arrivare in Giappone per la conquista del Mondiale. Una gara quasi interamente all'inseguimento del ducatista che raggiunge negli ultimi giri, prima di dare vita al valzer di sorpassi e controsorpassi. Il campione della Honda taglia il traguardo con un gap minimo di 115 millesimi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.