Atalanta, Gasperini sulla spinta a Ienca: "Sono dispiaciuto"

Le parole dell'allenatore nerazzurro dopo quanto successo durante il match contro la Sampdoria.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Caso chiuso. L'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini fa dietrofront e chiede scusa per quanto successo durante il match contro la Sampdoria. Per chi non fosse aggiornato, il tecnico dei bergamaschi è stato espuslo per proteste e nel tunnel che porta agli spogliatoi ha spinto Massimo Ienca, segretario generale dei blucerchiati, facendolo cadere.

Non sono orgoglioso dell'esempio dato ai giocatori - ha dichiarato Gasperini ai microfoni del sito ufficiale dell'Atalanta - alla società e a tutti i tifosi. Sono davvero molto dispiaciuto per quanto successo e per tutte le polemiche che ne sono derivate e che hanno fatto passare in secondo piano l'importante risultato sportivo raggiunto dopo una partita coinvolgente e disputata ad alti livelli da entrambe le squadre

Parole, queste, che arrivano dopo quelle del presidente della Samp, Massimo Ferrero: 

Dispiace per questa sua reazione antisportiva. Avrebbe dovuto lasciare il campo, non aggredire un nostro dirigente. Ha sbagliato. Abbiamo perso contro una grande squadra, ma noi non siamo da meno. Ripartiamo con ottimismo già dalla prossima sfida in casa del Sassuolo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.