MotoGP Qatar, Vinales: "Pole super". Rossi: "Sono troppo lento"

Il poleman al settimo cielo dopo le Qualifiche, mentre Valentino è deluso e in gara è chiamato a una difficile rimonta. Dovizioso e Marquez sono tra i favoriti assieme a Maverick.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

E' andata in archivio la prima sessione di Qualifiche MotoGP del 2019 in Qatar e la prima pole position è stata conquistata da Maverick Vinales. Il pilota del team Monster Energy Yamaha ha chiuso in 1'53"546 sul Losail International Circuit.

Al fianco dello spagnolo ci saranno Andrea Dovizioso (Ducati) e Marc Marquez (Honda), separati tra loro da un millesimo e che accusano meno di due decimi di ritardo rispetto al poleman. Sicuramente sperava di fare meglio Danilo Petrucci, settimo e dunque in terza fila. Partirà vicino al ducatista il connazionale Franco Morbidelli con la YZR-M1 del team Petronas.

A proposito di italiani, malissimo Valentino Rossi. Il Dottore scatterà dalla quinta fila, non è andato oltre il quattordicesimo tempo nelle Qualifiche MotoGP. Non aveva superato la Q1 e dunque partirà indietro. Al suo fianco ci sono il rookie Francesco Bagnaia e Jorge Lorenzo. Quest'ultimo è scivolato con la sua Honda durante la sessione e ha compromesso l'accesso alla Q2.

Maverick Vinales MotoGP Qatar 2019Getty Images
Maverick Vinales festeggia la pole MotoGP in Qatar

MotoGP, Qatar 2019: gioia Vinales per la pole position

Straordinario Vinales, autore di un giro praticamente perfetto e senza sfruttare alcuna scia. Il 24enne di Figueres è riuscito a portare la sua Yamaha YZR-M1 al top e non era affatto scontato. Sicuramente c'è tanta felicità nel suo box per il risultato ottenuto nelle Qualifiche MotoGP in Qatar e non l'ha nascosta affatto al termine della sessione, giustamente.

Sono felice, abbiamo lavorato come mi piace. Sono migliorato nel secondo e nel quarto settore. Stiamo avendo un buon weekend e non vedo l'ora di gareggiare. Penso che stiamo lavorando bene e che sia stata costruita una buona moto. Mi godo quella pole position, mi sono divertito molto e sono passati diversi giorni dall'ultima volta che mi sono sentito così forte. Sono contento di tutto.

Certamente aver conquistato la pole position è qualcosa di molto positivo, dà morale e fiducia. Però Maverick è consapevole che la battaglia più importante sarà quella della domenica in gara, lì conterà ancora di più essere davanti.

Credo che abbiamo un buon setup per essere competitivi a inizio e fine gara. Posso essere veloce e costante, ma anche i nostri avversari sono molto forti. Non sappiamo cosa succederà domani. Siamo in tanti a poter essere davanti. Sia le Ducati che Marquez hanno un buon passo, anche Quartararo. Cercherò di dare il massimo e se riuscirò a creare del buco tra me e gli altri sarà ancora meglio.

Andrea Dovizioso MotoGP Qatar 2019Getty Images
Andrea Dovizioso dopo le Qualifiche MotoGP in Qatar

Dovizioso concentrato sulla gara: "La velocità c'è"

Dovizioso ha vinto in Qatar un anno fa e sogna di fare il bis domenica. Sicuramente il suo passo in ottica gara è ottimo e ci si aspetta di vedere la sua Ducati in grado di giocarsi la vittoria. Al termine della sessione odierna si è detto felice della sua situazione, anche se non abbassa la guardia.

Sono contentissimo di partire in prima fila, non me lo sarei mai aspettato prima di venire qui. E ho fatto anche due errorini, quindi sono ancora più contento. Siamo riusciti a migliorare tantissimo durante il weekend, siamo arrivati qui con un feeling pessimo e tanti dubbi. Eravamo andati un po' in crisi nei test. Però sappiamo cosa dobbiamo fare, pian piano siamo riusciti a rimediare una situazione non tanto buona.

Il vice-campione del mondo MotoGP 2017 e 2018 in merito alla corsa non si sbilancia, seppur si ritenga in possesso di un buon pacchetto per giocarsela.

Non so cosa possiamo fare domani, la velocità c’è, ma Vinales e Marquez hanno un'ottima velocità. Non possiamo sapere chi sarà il migliore, farò il massimo. La moto funziona bene.

Marc Marquez MotoGP Qatar 2019Getty Images
Marc Marquez dopo le Qualifiche MotoGP in Qatar

Marquez e la polemica di Petrucci

Il campione in carica Marquez non è riuscito a conquistare la pole position, ma comunque parte dalla prima fila e ciò è importante. Solitamente la pista di Losail non è la migliore per lui e la Honda, però già nel 2018 lottò fino all'ultima curva per la vittoria con Dovizioso. Spera di ripetersi domenica. Intanto si gode il buon piazzamento di queste Qualifiche MotoGP.

Sono orgoglioso di essere in prima fila, perché questo è uno dei circuiti più difficili per noi. Vedremo cosa succede in gara, molto dipenderà dalle temperature, influiranno sulle gomme. Comunque mi sento bene, fisicamente sono al 100% e posso spingere. Con la Honda ho sensazioni molto buone.

Nel team Ducati c'è stato un po' di infastidimento per il fatto che il sette volte campione del mondo abbia fatto il proprio tempo sfruttando la scia di Danilo Petrucci. Ovviamente il pilota ternano e la sua squadra non sono felici, nessuno lo è mai in queste situazioni. Tuttavia, Marc ha voluto giustificarsi in maniera chiara e senza sentirsi in colpa per l'accaduto.

La MotoGP è così. A volte cerchi la strategia. Capita che sia Petrucci dietro di me, oggi l'ho fatto io. Quando cerchi di fare il 100% trovi la tua strategia e stavolta è andata bene. Parto in prima fila ed era quello che volevo.

Valentino Rossi MotoGP Qatar 2019Getty Images
Valentino Rossi nel box Yamaha in Qatar

Delusione di Rossi dopo le Qualifiche: "Sono lento"

Ovviamente è molto scontento Rossi, che finora non è riuscito ad essere competitivo quanto si aspettasse. Partire dalla quinta fila è un grosso handicap e per lui sarà arduo ambire alla top 5. Dopo le Qualifiche il nove volte campione del mondo ha espresso il proprio dispiacere per la situazione.

Non abbiamo risolto i problemi di ieri, non ne conosciamo la causa. Sento delle vibrazioni, ho problemi con la gomma anteriore. Siamo nei guai. Sono piuttosto lento e consumo tanto il pneumatico davanti. La gara sarà difficile. Spero che ci sia bel tempo, come venerdì quando c'era meno vento.

Anche se le condizioni climatiche gli venissero incontro, Valentino non ritiene di ritiene di essere abbastanza veloce per puntare a posizioni importanti. Il problema all'anteriore lo condiziona troppo e pertanto nel GP cercherà di limitare i danni.

Parto indietro e il mio passo è pessimo. Non sono affatto competitivo. Non penso che c'entri il diverso telaio che monto rispetto a Vinales, ho lo stesso di Morbidelli e Quartararo. Complimenti a Maverick, perché sta andando molto veloce.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.