Manchester United, formaggio e uova: così Lukaku ha ritrovato il gol

Sei reti nelle ultime tre partite ufficiali per il colosso belga: ha detto addio alla pasta ed è stato decisivo nel passaggio ai quarti di finale di Champions League.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nella rinascita del Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer, imbattuto in Premier League dallo scorso 16 dicembre e qualificato ai quarti di finale di Champions League, c'è anche e soprattutto la firma di Romelu Lukaku. Il gigante belga è andato a segno ben sei volte nelle ultime tre partite ufficiali giocate dai Red Devils contro Crystal Palace e Southampton in campionato e soprattutto sul campo del Paris Saint-Germain in Champions League. Tre sfide, altrettante marcature doppie e la sensazione di aver dato una netta sterzata alla sua stagione.

La doppietta messa a segno martedì sera al Parco dei Principi, determinante per ribaltare lo 0-2 incassato nell'andata di Old Trafford per mano dei parigini, ha riportato definitivamente Lukaku al centro del progetto Manchester United. Un cambio di passo fortemente richiesto da Solskjaer al suo arrivo in panchina, passato per nuove motivazioni sul campo. Ma non finisce qui: alla base della rinascita del numero 9 c'è anche una nuova dieta.

A spiegarlo è il Daily Mail: da qualche settimana a questa parte, infatti, il centravanti belga avrebbe cambiato il suo piano alimentare alla vigilia delle partite che lo vedono impegnato con la maglia del Manchester United. Addio al piatto di pasta, irrinunciabile per Lukaku nel recente passato, e spazio a una omelette di formaggio e carne.

Manchester United, il segreto di Lukaku è la nuova dietaGetty Images
Manchester United, il segreto di Romelu Lukaku è la nuova dieta: 6 gol nelle ultime 3 partite

Manchester United, Solsksjaer esalta il Lukaku rinato: "Ora è al centro dei nostri schemi"

Interrompere un digiuno, da gol, grazie a una nuova dieta. La missione è riuscita a Romelu Lukaku, che non aveva trovato il bersaglio grosso per nove partite. Una maledizione iniziata il 5 gennaio in FA Cup contro il Reading e interrotta il 27 febbraio in Premier League contro il Crystal Palace. Ora il bottino stagionale (15 reti in 37 presenze) è più vicino alle medie registrate dal numero 9 con la maglia dei Red Devils, con la quale sin qui ha totalizzato 42 reti in 88 incontri. Solskjaer ha però precisato che il segreto di Romelu non è certo solo nella nuova alimentazione:

Abbiamo bisogno di Romelu di fronte alla porta e non di spalle alla porta. Un paio di volte gli ho chiesto di giocare di sponda, ma più sta vicino all'area avversaria e più è al centro dei nostri schemi. Abbiamo giocato a due punte contro il Paris Saint-Germain, con Lukaku e Rashford, e non vorrei mai essere un difensore con quei due che mi corrono incontro.

Manchester United, Romelu Lukaku e Marcus Rashford formano la nuova coppia d'attaccoGetty Images
Manchester United, Romelu Lukaku e Marcus Rashford formano il nuovo attacco

Sei centri nelle ultime tre partite e la sensazione di voler e poter essere ancora decisivo nel finale di stagione del Manchester United, chiamato a meritare il quarto posto in Premier e proseguire la sua cavalcata in Champions League. Chi l'avrebbe mai detto che alla base della ripartenza di Romelu Lukaku ci potesse essere anche una banale omelette? Anche a Old Trafford, evidentemente, i successi nascono a tavola.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.