Inter, le condizioni di Icardi per tornare: slitta il rientro

L'incontro tra il club e l'avvocato del giocatore non è andato a buon fine: l'argentino non intende chiedere scusa e vuole una riabilitazione pubblica.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Esattamente un mese fa, lo scorso 9 febbraio, Mauro Icardi giocava quella che al momento è la sua ultima partita con la maglia dell'Inter: i nerazzurri vincevano 1-0 a Parma grazie al gol di Lautaro Martinez, quindi nel giro di pochi giorni arrivava la presa di posizione della società che togliendo la fascia di capitano al bomber argentino dava inizio a una querelle che dura ancora oggi e che ha portato l'argentino a escludersi di proposito dal gruppo a disposizione del tecnico Luciano Spalletti.

Un mese e 6 partite dopo (gli impegni in Serie A con Sampdoria, Fiorentina e Cagliari e quelli in Europa League con Rapid Vienna - due volte - e Eintracht Francoforte) la situazione tra l'Inter e quello che era il suo capitano e simbolo sembra ben lungi da una conclusione positiva, e l'ultimo tentativo andato in scena ieri, un incontro tra l'ad Beppe Marotta e l'avvocato del giocatore Paolo Nicoletti, a discapito dell'iniziale ottimismo si è tramutato in un nulla di fatto.

A riverlarlo è La Gazzetta dello Sport in edicola oggi, che racconta di come le parti restino per il momento ben ferme sulle rispettive posizioni e che per questo motivo non soltanto Icardi salterà l'impegno previsto per domenica contro la SPAL, ma anche le due gare in programma la prossima settimana e che potrebbero rappresentare due veri e propri punti di svolta per la stagione nerazzurra: la gara di ritorno a Milano contro l'Eintracht Francoforte (all'andata in Germania è finita 0-0) e il derby della Madonnina contro il Milan capace di superare l'Inter in classifica prendendosi il terzo posto. Per tornare a disposizione del gruppo Maurito avrebbe infatti dettato le proprie condizioni, punti a cui Marotta non intende sottostare.

Inter, Icardi in tribuna con la moglie e agente Wanda Nara

Inter, Icardi detta le condizioni per tornare

Per prima cosa Icardi, tramite l'avvocato Nicoletti, avrebbe fatto sapere di non sentire alcuna necessità di chiarirsi con un gruppo con cui pare fosse entrato in rotta a causa delle dichiarazioni della moglie e agente Wanda Nara: l'argentino ritiene di non avere niente di cui scusarsi con i compagni, con i quali in linea di massima - esclusi Perisic, Brozovic e il neo-capitano Handanovic - sostiene di non avere mai avuto alcun tipo di problema.

Sarebbe semmai Luciano Spalletti, secondo l'argentino, a dover fare un passo in questa direzione: l'allenatore dell'Inter è stato infatti molto critico in questo mese con Maurito, facendo più volte intendere tra le righe che per lui il calciatore pensa più a se stesso che allo squadra. Icardi adesso si aspetta una mano tesa da parte del tecnico, condizione fondamentale per poter tornare a lavorare insieme.

Il terzo e ultimo punto, forse il più importante, riguarda la fascia di capitano: Icardi accetterà di tornare anche senza riaverla indietro, ma esige che l'Inter spieghi pubblicamente quanto accaduto e che questa spiegazione sia una sorta di riabilitazione ufficiale per l'argentino, che non ci sta a passare per uno spacca-spogliatoio e ritiene di essere stato trattato ingiustamente dal club per cui ritiene di aver dato sempre tutto dal 2013 in poi.

Soltanto qualora dovessero essere soddisfatte queste tre richieste, ipotesi al momento decisamente improbabile vista la linea societaria intrapresa dall'Inter con l'arrivo di Beppe Marotta, Icardi tornerebbe a mettersi a disposizione di Luciano Spalletti, per un finale di stagione a cui seguirà comunque quello che sarà un'inevitabile addio in estate.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.