UFC: Anthony Johnson: "Tornerei solo per un match contro Jones"

Le voci sull'eventuale ritorno in gabbia dell'ex sfidante al titolo UFC si fanno sempre più insistenti. Rumble ne ha parlato nel corso del podcast Into the Weed.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il dominio che si è perpetrato sabato nel main event di UFC 235 da parte di Jon Jones su Anthony Smith non ha davvero sorpreso nessuno. Cinque round a senso unico che hanno confermato il valore indiscutibile di Jones, vincitore per decisione unanime con punteggio di 48-44 (con due punti sottratti a causa di una ginocchiata illegale da parte di Bones) da parte di tutti e tre i giudici. 

Fra il 2014 e il 2017 Anthony Johnson, detto Rumble, è stato fra i più spaventosi fighter nella categoria al limite delle 205 libbre. Un vero mattatore con il colpo da KO più spaventoso per anni nell'intera divisione. Dopo aver inflitto la sconfitta ad Alexander Gustafsson in casa del vichingo svedese a UFC 187, Johnson affrontò Daniel Cormier in due occasioni.

Rimediate due sconfitte in ambo le occasioni, Johnson si ritirò dalle MMA per dedicarsi al business della cannabis e del CBD in particolare. Improvvisamente il mondo delle arti marziali miste aveva perso la più grande occasione di vedere Jon Jones contro un nuovo avversario, l'ennesimo estremamente pericoloso. Così si volatilizzò l'occasione concreta di vedere i due faccia a faccia. O forse no?

UFC: Johnson alla cerimonia del pesoGetty Images
Un giovanissimo Anthony Johnson quando militava nella divisione pesi welter

UFC: Johnson pronto ad affrontare Jones, ma solo nei massimi

Johnson è stato ospite del podcast Into the Weeds ed ha espresso le condizioni secondo cui potrebbe tornare ed affrontare Jones:

L'unico modo - ha detto Johnson - per farmi riconsiderare il ritiro sarebbe un match contro Jones nei pesi massimi. In quel caso potrei tornare per affrontarlo. È l'unico con cui io voglia combattere, dopo di lui potrei dire ufficialmente di aver fatto il mio lavoro. La mia missione sarebbe completa. Anche se non vincessi il titolo, avrei combattuto col migliore. Il migliore fra tutti. Dormirei tranquillo la notte.

Da quando si ritirò nel 2017, molte sono state le voci circa il ritorno in gabbia di Rumble. Lottatore estremamente coinvolgente e dall'hype sempre vivo, Johnson ha sempre rispettato le promesse, anche contro Cormier, offrendo sempre match competitivi coi migliori fighter di categoria. Da quando Jones ha definito "inevitabile" il cambio di categoria, puntando i massimi, le voci di un ritorno dell'artista del KO statunitense si sono fatte insistenti. Ma c'è un problema: Johnson potrebbe aver accumulato parecchia ruggine perché, come da lui stesso ammesso, non si allena da quando si è ritirato. 

Non mi alleno dal mio ultimo match. Sono stato concentrato sul business della cannabis e del CBD. Per tornare dovrei dare alle MMA la mia completa attenzione.

Magari con la giusta offerta da parte di UFC...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.