Serie A, pagelle Juventus-Udinese: Kean sei tu, fantastica doppietta

Il bomber classe 2000 è il protagonista assoluto del Friday Night dell'Allianz Stadium: scopri i voti, i migliori e i peggiori dell'anticipo della 27ª giornata.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La prima doppietta in Serie A con la Juventus non si scorda mai. Neanche se ti chiami Moise Kean e sei il primo 2000 ad aver esordito in Nazionale. Sei poi si aggiungono anche Emre Can e Matuidi, ecco il poker contro l'Udinese. La formazione B non tradisce Massimiliano Allegri, generosissimo col turnover a quattro giorni dall'Atletico Madrid. Il dentro o fuori di Champions League è troppo importante, il tecnico fa riposare una marea di big: Cristiano Ronaldo, Dybala, Mandzukic e Chiellini, oltre agli squalificati Cancelo e Pjanic.

A domare i bianconeri friuliani, ci pensa allora il golden boy dell'Under 21: vantaggio dopo 12 minuti, secondo graffio al 39'. Kean è giovanissimo, ma già bada al sodo: tre centri in appena due gare da titolare in stagione. Era già andato a bersaglio in Coppa Italia (a gennaio contro il Bologna), nel Friday Night cala direttamente il bis.

Allegri si gode poi le reti di Emre Can e Matuidi, ma anche un Alex Sandro che ritrova la via dell'assist e un Bentancur comodo nel ruolo di vice Pjanic. L'unica nota stonata - più che la rete del 4-1 firmata da Lasagna - si chiama Barzagli: il campione del mondo 2006 alza bandiera bianca dopo 25 minuti per un problema fisico. I tre punti dell'Allianz Stadium permettono alla Juve di salire a 75 punti: 19 i punti di distanza dal Napoli, impegnato domenica in casa del Sassuolo. Rimane ancorata a quota 25 l'Udinese. Ma andiamo a scoprire i voti del match di Torino.

Serie A, Blaise Matuidi a segno in Juventus-UdineseGetty Images
Nel poker della Juventus contro l'Udinese, c'è spazio anche Matuidi

Serie A, le pagelle di Juventus-Udinese

Juventus (3-5-2): Szczesny 6; Caceres 6.5, Barzagli 6 (25' Bonucci 6), Rugani 6; Spinazzola 6.5, Emre Can 6.5, Bentancur 7, Matuidi 7 (72' Dybala 6), Alex Sandro 7; Bernardeschi 7, Kean 8 (80' Nicolussi sv). Allenatore: Massimiliano Allegri 7.

Udinese (3-5-2): Musso 5; De Maio 5.5, Troost-Ekong 5, Nuytinck 5.5 (25' Opoku 4.5); ter Avest 5 (62' Sandro 5.5), Larsen 5.5, Wilmot 4.5 (46' Lasagna 6.5), Fofana 5, Zeegelaar 5.5; De Paul 5.5, Pussetto 5.5. Allenatore: Davide Nicola 5.

I migliori

Kean 8

La doppietta nel primo tempo o lo stop di tacco nella ripresa? Noi non riusciamo a scegliere, fate voi. In entrambi i casi, il bomber 19enne strappa gli applausi dell'Allianz Stadium. Era alla prima da titolare in campionato, quando era partito dal primo minuto in Coppa Italia aveva già trovato il gol: il ragazzino ci sa fare eccome, è un classe 2000 con sei reti in Serie A già in cascina. Tra cento giorni cominciano gli Europei Under 21: di questo passo, Roberto Mancini potrebbe essere geloso di lasciare Kean nelle mani di Gigi Di Biagio.

Alex Sandro 7

Metà della prima rete di Kean è sua, va detto: il cross basso a tagliare l'area è una delle specialità di casa Alex Sandro. Il brasiliano si scongela dal blocco dell'assist: in campionato finora ne aveva serviti appena due, l'ultimo lo scorso 11 novembre.

Bentancur 7

Zitto zitto, guardate se non toglie il posto a Pjanic. No vabbè, evitiamo di esagerare. Di certo c'è che l'uruguaiano incanta nei panni del regista. Smista palloni che è una bellezza, a inizio partita per poco non manda in porta Matuidi: si ripete nel finale, quando il francese non si fa scappare il secondo cioccolatino.

Matuidi 7

Martedì c'è l'Atletico, ma poche storie: Blaise gioca. E segna, per giunta: il francese arriva a tre centri stagionali, nella giostra del gol di questo venerdì sera.

I peggiori

Wilmot 4.5

L'inglesino classe '99 aveva probabilmente sognato un debutto diverso in Serie A: una sua palla persa fa partire l'azione del primo gol della Juve, è la sua deviazione a spiazzare Musso in occasione del raddoppio di Kean. Nicola lo sostituisce all'intervallo: il ragazzo è giovanissimo, saprà riscattarsi.

Opoku 4.5

Entra dopo 25 minuti al posto dell'infortunato Nuytinck. E non parte neanche male, ma nel corso della gara la prestazione scende. Fino ad arrivare al disastroso intervento da rigore su Kean, che regala il terzo gol alla Juve.

Troost-Ekong 5

La sua serata parte storta, con Kean che s'infila nello spazio lasciato aperto da lui e da Nuytinck. Il resto della gara è un assalto al fortino friulano e il nigeriano offre poca resistenza.

Fofana 5

Sarebbe anche uno tra i migliori dei suoi, almeno fino al secondo gol di Kean: quella palla persa a centrocampo è però un macigno troppo pesante sulla sua pagella.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.