Real Madrid, Solari ormai prossimo all'esonero: c'è Mourinho?

Alcune emittenti spagnole non hanno dubbi: lo Special One tornerà sulla panchina delle merengues prendendo il posto del tecnico argentino che sarà esonerato lunedì.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In una settimana il Real Madrid di Santiago Solari ha detto addio a tutti gli obiettivi stagionali: tre partite che avrebbero potuto cambiare il destino delle merengues da qui a giugno, tre impegni in quelle che (teoricamente) sono le mura amiche del Bernabeu, si sono tramutati in altrettanti incredibili rovesci che hanno sancito le eliminazioni in Coppa del Re e in Champions League e l'addio alla Liga. Un ruolino di marcia inaccettabile, una situazione tanto grave da esigere drastici rimedi.

Ecco così che Santiago Solari, il giovane tecnico delle giovanili che era arrivato a fine ottobre e che almeno inizialmente era sembrato capace di rimediare al pessimo avvio di stagione avuto dalla squadra con Julen Lopetegui, dovrebbe sedere in panchina per l'ultima volta questa domenica nella trasferta di Valladolid: indipendentemente dal risultato lunedì arriverà l'esonero invocato dai tifosi e quindi, secondo Ok Diario e Telemadrid, l'annuncio del suo sostituto, che dovrebbe essere nientemeno che José Mourinho.

Lo Special One tornerebbe così in panchina a meno di 3 mesi di distanza dalla brusca fine del rapporto con il Manchester United e a quasi 6 anni da quell'estate del 2013 che segnò la fine della sua prima avventura con il Real Madrid, in cui arrivò dopo il Triplete con l'Inter e con cui in 3 anni vinse una Liga, una Coppa del Re e una Supercoppa di Spagna. Mourinho sarebbe chiamato come tecnico ad interim con l'obiettivo di chiudere la stagione con dignità, magari provando comunque a reinserire la squadra nella lotta per il campionato, e accontentare un pubblico che da tempo invoca il suo nome.

Lunedì il Real Madrid solleverà Solari dall'incarico
Quella di domenica contro il Valladolid sarà la 32esima e probabilmente ultima partita di Santiago Solari sulla panchina del Real Madrid: l'argentino ha collezionato 21 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte, le ultime 3 consecutive e che hanno sancito l'addio a tutte le competizioni.

Real Madrid, Mourinho in panchina da lunedì? Le incognite

Ok Diario e Telemadrid dunque sembrano sicure: José Mourinho lunedì siederà sulla panchina del Real Madrid, che fino all'ultimo avrebbe cercato di convincere l'ex-tecnico delle 3 Champions League consecutive Zinedine Zidane e avrebbe comunque valutato a lungo anche l'opportunità di confermare Solari prima di arrendersi ai pessimi risultati e a un pubblico di sconfitta in sconfitta sempre più inferocito.

Nonostante sia del tutto possibile che ciò accada, bisogna però fare attenzione a cosa accadrebbe successivamente: Ok Diario racconta infatti di un Mourinho che avrebbe chiesto piena libertà decisionale, con l'obiettivo di rivoluzionare una squadra ormai evidentemente arrivata a fine ciclo, mentre Telediario sottolinea che l'incarico affidato allo Special One sarebbe ad interim, da qui a fine stagione, ipotesi decisamente improbabile.

Dopo aver incassato la ricca buonuscita dal Manchester United, infatti, è difficile immaginare che Mourinho abbia tutta questa fretta di tornare ad allenare, per giunta prendendo le redini di una formazione in una situazione disastrosa e fuori da tutte le competizioni: per tornare al Real sicuramente lo Special One vorrà delle garanzie, prima tra tutte il tempo di plasmare la squadra a propria immagine e somiglianza. 

Ecco allora che sembra molto più plausibile la versione della storia proposta da As: Florentino Perez e i dirigenti si sarebbero rassegnati - dopo i due Clasicos persi contro il Barcellona e l'incredibile rovescio 1-4 rimediato in Champions League contro l'Ajax - a licenziare Solari e avrebbero effettivamente sondato sia Zidane che Mourinho. Il primo, obiettivo principale delle merengues, avrebbe però rifiutato categoricamente un ritorno sulla panchina lasciata la scorsa estate, mentre lo Special One si sarebbe disposto a prendere in mano la situazione ma non certo come tecnico ad interim.

Il destino di Solari appare segnato: lunedì arriverà l'esonero, quindi l'annuncio del nuovo allenatore che dovrebbe appunto essere uno tra Mourinho e Zidane con il portoghese ampiamente favorito e il vecchio pallino del club Antonio Conte che invece non sembra essere stato preso in considerazione. Dalla prossima settimana, quindi, il nuovo tecnico del Real Madrid - probabilmente lo Special One portoghese - valuterà con attenzione i giocatori a disposizione in attesa della ormai inevitabile rivoluzione estiva.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.