Calciomercato Milan, da Chiesa ai rinnovi: il punto della situazione

Rossoneri al lavoro per preparare la prossima stagione. La suggestione è Federico Chiesa, Pépé ed Everton i nomi nuovi per la fascia. Centrocampo: Sensi o Tonali?

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una Champions League da conquistare e un calciomercato da programmare. Il Milan sta passando un buonissimo momento di forma e il fatto di essere prepotentemente rientrato in corsa per il quarto posto ha riportato entusiasmo in un ambiente uscito a pezzi dopo gli stop delle feste natalizie, quando la squadra sembrava aver imboccato un lungo e buio tunnel dal quale era impossibile uscire. Il grande lavoro di Gattuso e gli arrivi a gennaio di Piatek e Lucas Paquetà invece hanno permesso al gruppo di uscire da un momento di crisi molto delicato.

L'impatto del bomber polacco è stato istantaneo, testimoniato dalle statistiche maturate fino a oggi tra Genoa e, appunto, con la maglia rossonera. Per esempio, Piatek da solo ha segnato in stagione più di tutto il Chievo Verona, aiutato dalle giocate del giovane brasiliano ex Flamengo e, soprattutto, dal modulo che Gattuso gli ha sapientemente cucito attorno per farlo rendere al massimo. Detto ciò, la società guarda al futuro ed è intenzionata a non badare a spese durante la prossima estate.

Dal fondo Elliott proprietario del club, hanno già fatto intendere che in caso di qualificazione alla massima competizione internazionale il Milan spenderà tanto e lo farà puntando forte sul target di giocatori a oggi hanno più funzionale e soddisfacente per i tifosi. Si cercano profili giovani e futuribili, ma nel contempo anche pronti a dare una mano sin da subito. E, qualora la società dovesse contare anche sugli introiti della Champions League, potrebbe addirittura arrivare un pezzo da novanta sul quale oggi c'è una forte concorrenza da parte di tutte le big d'Europa.

Federico Chiesa, obiettivo estivo del MilanGetty Images

Calciomercato Milan, si lavora all'operazione Chiesa

La suggestione milanista per la prossima sessione di calciomercato si chiama Federico Chiesa. Partiamo subito col dire che l'affare è comunque molto complicato, perché sul talento classe 1997 della Fiorentina ci sono al momento tutti i maggiori club mondiali compresi quelli inglesi, che dalla loro hanno una disponibilità economica decisamente elevata. Chiesa vale tanto e i viola sperano di poter scatenare una vera e propria asta per riuscire a monetizzarlo al massimo. Proprio per questo la società non ha ancora stabilito un prezzo per il cartellino: vista le tante pretendenti, il club aspetta di ricevere offerte ufficiali e poi chiederà a chi di dovere di rilanciare.

In tutto ciò potrebbe anche inserirsi anche il Milan, visto che il profilo piace sia alla dirigenza che a Gennaro Gattuso. D'altronde, come potrebbe essere altrimenti? Il gioiellino figlio d'arte in due stagioni ha dimostrato di essere già pronto per misurarsi su palcoscenici ben più importanti della media classifica in Serie A: nonostante i 22 anni ancora da compiere, Chiesa gioca già con l'autorità del veterano ed è uno dei cardini di questa Fiorentina, con Pioli che in passato gli ha già affidato la fascia di capitano.

L'entourage del ragazzo aspetta di ricevere telefonate e valuterà ogni offerta. Dall'Italia hanno già chiesto notizie Inter, Juventus e Napoli, mentre dall'estero si è parlato di un interesse recente del Bayern Monaco, pronto a tornare sul mercato in grande stile in vista del prossimo mese di luglio. In Inghilterra, invece, i nomi sono sempre gli stessi: si va dalle due di Manchester all'Arsenal, quest'ultima un po' più defilata. Poi, ovviamente, c'è anche il PSG. Insomma, la concorrenza è nutrita ma il Milan, che vuole tornare grande, con un colpo del genere potrebbe certificare il suo ritorno tra le grandi del continente.

Alain Saint-Maximin, esterno del NizzaGetty Images

Saint-Maximin in prima fila per il toto esterno

Oltre al sogno Chiesa la società ha intenzione di acquistare un altro esterno offensivo, in modo da consegnare a Gattuso una rosa competitiva e profonda per giocare con il 4-3-3. L'obiettivo numero uno rimane Alain Saint-Maximin, eclettico (e anarchico) laterale offensivo del Nizza che era già stato accostato ai rossoneri durante la sessione di calciomercato invernale. Saint-Maximin è ai ferri corti col club francese e sarebbe già voluto andare via, ma il presidente del Nizza ha preferito fare muro vista la partenza contemporanea di Mario Balotelli.

In queste ore Leonardo è in Francia per trattare con gli agenti del calciatore, uno dei più talentuosi della Ligue 1 valutato dai francesi circa 35 milioni di euro. Un po' tanto, almeno per il Milan attuale che deve intervenire in più reparti per tornare competitivo ai massimi livelli. Se ne riparlerà presto, ma nel frattempo in via Aldo Rossi è tornato di moda il nome di Gerard Deulofeu: l'esterno spagnolo ha già vestito la casacca del Milan per pochi mesi nella stagione 2016/17, per poi essere riscattato dall'Everton e passare a titolo definitivo al Watford. Il suo contratto scade nel 2023 ma il ragazzo non ha mai nascosto di essersi trovato bene in Italia, campionato in cui tornerebbe volentieri.

La novità riguarda invece un altro giocatore che milita nella massima divisione francese: si tratta di Nicolas Pépé, esterno offensivo del Lille che quest'anno sta letteralmente spaccando le difese avversarie, basti pensare che - esclusi quelli del PSG - è il giocatore più influente del campionato numeri alla mano. Il Lille lo valuta almeno 50 milioni di euro, tanti quanti ne ha rifiutati da una squadra di Premier League, ma dalla Cina poche settimane fa ne hanno offerti addirittura 80. In questo caso Elliott vorrebbe imboccare la corsia preferenziale facendo leva sui buoni rapporti con Gerard Lopez, numero uno del LOSC col quale ha intrattenuto affari in passato.

L'ultima carta del mazzo arriva infine dal Brasile, si chiama Everton ed è uno dei giocatori più impattanti dell'intero panorama sudamericano. Decisivo per la conquista della Libertadores 2017 del Gremio, il classe 1996 vorrebbe finalmente spiccare il salto verso l'Europa pur essendo vincolato ai brasiliani fino al 2022 con una clausola rescissoria da 80 milioni di euro. Con la metà l'affare si potrebbe chiudere: Leonardo conosce bene questo esterno particolarmente "europeo" che potrebbe adattarsi molto bene al nostro calcio.

Due nomi per il centrocampo: torna di moda Sensi. E Donnarumma...

Stefano Sensi e Sandro Tonali sono i due nomi in cima alla lista dei dirigenti del Milan per quanto riguarda il centrocampo. L'interno del Sassuolo è un vecchio pallino di Leonardo e le due società hanno già perfezionato diverse operazioni in collaborazione, quindi non è escluso che ci possa essere un ritorno di fiamma da qui ai prossimi mesi.

Per Sensi il Sassuolo chiede circa 20 milioni, gli stessi che il Brescia vorrebbe per Sandro Tonali. Il giovane classe 2000 è il miglior prospetto dell'attuale Serie B e ogni partita che passa si mette sempre più in mostra. Per lui sono arrivati apprezzamenti anche dall'estero, con il Liverpool che ha mandato più volte degli emissari in Italia per farlo seguire. Tonali regge da solo la mediana di un Brescia in piena lotta promozione, fisicamente è il clone di Andrea Pirlo ma come giocatore è profondamente diverso dall'ex juventino.

Capitolo Donnarumma. Un anno fa Gigio venne messo alla gogna per alcune sue prese di posizione in fase di rinnovo di contratto, decisioni che portarono anche a una fastidiosa contestazione da parte dei tifosi in occasione di una partita dell'under 21, quando al portiere vennero lanciate delle banconote di carta in segno di contestazione. Oggi il rapporto tra Donnarumma, che a breve rinnoverà, e l'ambiente rossonero però è tornato a essere quello dei tempi migliori, tanto che secondo la Gazzetta dello Sport il cartellino del classe 1999 avrebbe raddoppiato il proprio valore nell'arco di 12 mesi.

Scadenze e rinnovi: chi viene e chi va

La panoramica sulle future mosse del Milan non può non terminare con il punto sui rinnovi dei contratti in scadenza. Sono tre i giocatori che lasceranno i rossoneri a giugno. Il primo è Riccardo Montolivo, che andrà in scadenza e verrà liberato dopo che negli ultimi due anni ha detto no a qualsiasi proposta di cessione. Poi c'è José Mauri, altro ragazzo completamente fuori dai radar di Gattuso, un centrocampista mai utilizzato al pari di Andrea Bertolacci. Per lui c'è pronto un contratto con il Genoa, che lo tessererà a parametro zero segnando così il suo ritorno in rossoblu.

Chi invece potrebbe rinnovare è Cristian Zapata: il colombiano, in passato accostato addirittura all'Inter, probabilmente spalmerà l'ingaggio attuale su due stagioni e proseguirà la sua carriera al Milan, nonostante le voci che lo vorrebbero in partenza per la Turchia. Lo stesso discorso vale per Ignazio Abate, uno dei leader dello spogliatoio rossonero: con il totale recupero di Andrea Conti diventerà una seconda linea, alla quale verrà fatta una proposta entro breve.

Infine, si lavora al rinnovo di contratto di Suso: l'obiettivo della società è quello di estendere il vincolo dello spagnolo togliendo quella fastidiosa clausola rescissoria da 40 milioni di euro che sta ingolosendo un po' tutta Europa. L'esterno viene considerato un elemento fondamentale per la squadra ma potrebbe patire il passaggio definitivo al 4-3-3, però Gattuso lo stima e si sarebbe esposto in prima persona per accellerare i negoziati. Il nuovo Milan prende sempre più forma, con la speranza che la prossima stagione sia quella della definitiva rinascita. Tutto passa dalla Champions League: se qualificazione sarà, ben presto i rossoneri torneranno a recitare un ruolo da protagonisti all'interno del nostro calcio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.