Bayern Monaco: attacco a Löw che non convoca Müller, Hummels e Boateng

Il ct della Nazionale tedesca aveva annunciato che i tre non faranno più parte della Mannschaft. Ma il club non ci sta e in una nota si dice infastidito per tempi e modi.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Così, a occhio, non è facile immaginare Joachim Löw sulla panchina del Real Madrid. Troppo abituato a fare e disfare, bravissimo a ottenere fiducia illimitata dalla Federazione tedesca anche dopo disfatte memorabili - pure in serie: Euro 2016 prima dei Mondiali - per reggere la pressione di una piazza esigente come quella della Casa Blanca. Persino nell'austero Bayern Monaco, probabilmente, avrebbe le sue difficoltà.

Già, tanto più che adesso il ct della Nazionale tedesca è entrato in rotta di collisione con il club bavarese in seguito al suo annuncio riguardante l'intenzione di rinunciare a tre colonne del club di Hoeness e Rummenigge per creare la Mannschaft del futuro.

I tre giubilati, tutti campioni del mondo nel 2014, sono Jerome Boateng - 30 anni, 76 presenze e 1 gol in Nazionale - Mats Hummels, stessa età del compagno ma 70 presenze e 5 reti, oltre a Thomas Müller, una specie di totem per i tedeschi, anche perché a 29 anni ha già accumulato 100 gettoni e 38 gol.

Bayern Monaco: Boateng e HummelsGetty Images
Bayern Monaco: Boateng e Hummels, insieme a Müller, sono gli esclusi eccellenti del ct Löw

Bayern Monaco contro Löw che non convoca Müller, Hummels e Boateng

Usciti ormai dal giro Özil e Khedira e giubilati Müller, Hummels e Boateng, Löw sembra fare sul serio e chissà che cosa ne pensano Kroos, Reus e Rudy, coetanei di Müller, o il 28eene Hector. Fatto sta che il ct ha provato a illustrare le sue scelte ai giocatori e al Bayern Monaco:

Sarò sempre grato a questi tre giocatori straordinari e per questo ho spiegato personalmente i miei pensieri e i miei progetti a loro e ai dirigenti del club. Ma adesso è tempo di pensare al futuro: vogliamo ringiovanire la squadra, dando maggiore spazio ai nostri giovani.

LöwGetty Images
Joachim Löw ha provato a spiegare le sue scelte

Stop e grazie, anzi grazie e stop. Tempi e modi che non sono piaciuti per niente alla società bavarese che, per non reagire a caldo, ha lasciato passare 24 ore prima di dire la propria attraverso un comunicato ufficiale che è stato postato sull'account Twitter del club:

Normalmente non ci permetteremmo mai di commentare le decisioni prese dalla Nazionale tedesca, che spettano solo al ct Joachim Löw. Ma in questo caso riteniamo che la tempistica e le circostanze con le quali è stato fatto l'annuncio siano da contestare.

In particolare il Bayern Monaco si è detto infastidito per il fatto che l'annuncio del ct sia arrivato alla vigilia di impegni importanti per il club, soprattutto il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Liverpool, e ha ribadito di essere orgoglioso dei traguardi e dei successi che i suoi tre giocatori hanno centrato con la maglia della Nazionale tedesca. Intanto Manuel Neuer tocca ferro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.